Conservatorio On line spartiti ottocenteschi

Per la prima volta, importanti documenti della musica dell’800 milanese sono stati digitalizzati e messi on line con il progetto «ICT Milano Città Cablata» condotto dal Cilea (Consorzio Interuniversitario Lombardo per l’Elaborazione Automatica) con il contributo del Comune. «Negli ultimi decenni – ha spiegato il presidente del Conservatorio Francesco Saverio Borrelli – la biblioteca del’istituto, il cui patrimonio musicale è uno dei più ricchi in assoluto, ha registrato un eccezionale incremento dell'utenza». Con il contributo della Regione Lombardia, dalla fine degli anni Ottanta la biblioteca ha avviato l'informatizzazione dei suoi cataloghi e dal 1991 è entrata a far parte del Servizio Bibliotecario Nazionale attraverso il Polo Regionale Lombardo. Nel 2007 è stato dato l’avvio ai progetti di digitalizzazione. Il conservatorio ha impostato i propri progetti di digitalizzazione tenendo conto delle problematiche di digital preservation e di interoperabilità con i portali culturali nazionali e internazionali grazie alle funzionalità della piattaforma Codex.