Convegno Così è cambiato il lavoro del fotoreporter

McCURRY Presente anche l’autore del celebre ritratto «Ragazza afghana»

In occasione della mostra «Ricominciare a vivere», Contrasto e Magnum Photos propongono un incontro tra il pubblico e i fotografi della stessa Magnum che sono stati coinvolti dalla Global Fund in questo progetto di sensibilizzazione sul lavoro svolto dalla stessa organizzazione internazionale per la lotta all’Aids. L’appuntamento è per oggi alle 11 all’auditorium del Museo dell’Ara Pacis (ingresso libero). Un’occasione unica per incontrare alcuni tra gli autori della mostra, i fotografi Paolo Pellegrin e Alex Majoli , oltre al direttore della Magnum Photos di New York, Mark Luvell e il direttore dell’agenzia Contrasto Roberto Koch. Si parlerà di fotografia, di reportage, di impegno nel sociale. Si parlerà, soprattutto, della capacità unica di coniugare l’interpretazione personale, il lavoro d’autore, con il documento giornalistico. La capacità che ha reso celebre, negli anni proprio la «scuola Magnum». Sarà presente anche l’americano Steve McCurry, uno dei nomi più conosciuti e celebrati del fotogiornalismo contemporaneo (uno dei suoi fiori all’occhiello è stato il ritrovamento, dopo quasi 20 anni, di Sharbat Gula, la ragazza afghana rifugiata, il cui ritratto è stato da molti definito come la foto più riconoscibile nel mondo di oggi).

Commenti

Grazie per il tuo commento