Cronaca internazionale

Ecco quanto valgono i jeans più antichi del mondo

Venduti a un prezzo record gli antenati dei jeans Levi Strauss ritrovati in fondo al mare: ecco il loro valore e chi parla di speculazione

Ecco quanto valgono i jeans più antichi del mondo

Chissà se sono davvero i più antichi che esistano o se da qualche altra parte del mondo, magari sott'acqua, se ne nascondono altri che un giorno verranno scoperti. Di sicuro, però, si tratta dei jeans più costosi di sempre: 114mila dollari all'asta (circa 107mila euro) per un paio di pantaloni da lavoro che sarebbero stati estratti dal naufragio che nel 1857 fece affondare la S.S. Central America provocando la morte di 425 passeggeri.

L'asta da record

Se è vero che c'è già parla di speculazione, i jeans sono già stati venduti all'asta del 3 dicembre scorso organizzata dalla Holabird Western Americana Collections con sede a Reno, in Nevada, dove sono stati mostrati anche altri 270 oggetti recuperati dalla nave che viaggiava da Panama a New York. I pantaloni sarebbero stati trovati in un baule appartenente a John Dement, veterano della guerra messicano-americana dell'Oregon. Come scrive il New York Times, il baule sarebbe stato recuperato nel 1991 dove sono state trovate anche calze, camicie da notte e libri tascabili tutti mantenuti in buono stato grazie all'assenza di ossigeno all'interno del baule.

Jeans di Levi Strauss?

La Holabird Western Americana Collections ha affermato che quei jeans potrebbero essere stati gli antenati dei Levi Strauss che sarebbe nata soltanto 16 anni dopo (1873): quei pantaloni ritrovati senza etichetta possiedono un motivo a cinque bottoni al volo i quali sono "di dimensioni e stile fabbricati quasi identici" a quelli che poi prenderanno la luce qualche anno più tardi. Il quotidiano americano ricorda che in quel periodo, Strauss eera un importante venditore di merci secche durante la corsa all'oro e avrebbe perso un bene prezioso nel naufragio della nave.

Non è chiaro chi sia il misterioso personaggio che si è aggiudicato i pantaloni per la cifra record. Come ricordano gli storici, mister Strauss e il suo socio, Jacob Davis, brevetteranno i primi bluejeans moderni soltanto nel 1873: chissà se si saranno ispirati, davvero, a quelli ritrovati in fondo al mare e che oggi valgono una fortuna.

Tutti i dubbi

Come detto all'inizio, c'è chi crede poco alla storia dei jeans e di Levi. "I pantaloni non sono Levi's né credo che siano pantaloni da lavoro da minatore", ha scritto in una mail all'Associated Press Tracey Panek, storica e direttrice dell'archivio dell'azienda. "E non c'è alcuna indicazione che esistano vecchi pantaloni da lavoro risalenti all'era della corsa all'oro", ha aggiunto. Chissà qual è la verità, l'importante è che l'acquirente sia soddisfatto del suo "importante" investimento.

Commenti