"Er Motosega" dei TheBorderline torna sui social un mese dopo la morte di Manuel

Una "storia" su Instagram in cui canta felice insieme alla fidanzata: il ritorno social di Vito Lo Iacono

"Er Motosega" dei TheBorderline torna sui social un mese dopo la morte di Manuel
00:00 00:00

Un video mentre canta e sorride felice, sdraiato in riva a un fiume insieme alla fidanzata. Questo il ritorno su Instagram di Vito Lo Iacono - meglio noto come "Er Motosega" - tra gli youtuber del gruppo TheBorderline, coinvolto un mese fa nell'incidente di Casal Palocco, a Roma, che provocò la morte del piccolo Manuel. Il giovane ha condiviso una storia per i suoi oltre 64 mila followers mentre si trova insieme alla compagna - Gaia Cuscino, anche lei influencer - e cantano la canzone "Sorriso", un classico di Calcutta. Una sequenza piuttosto romantica, come testimoniato dalla scritta "Ti amo" in sovrimpressione.

"Er Motosega" era tra i componenti dei TheBorderline a bordo del suv Lamborghini - guidato da Matteo Di Pietro, gruppo del team ora accusato di omicidio stradale - e dal giorno dell'incidente mortale aveva abbandonato i social network. Subito dopo l'impatto, era stato il primo a chiamarsi fuori sottolineando di non aver guidato il bolide. “Salve, il trauma che sto provando è indescrivibile, ci tengo solo a dire che io non mi sono mai messo al volante e che sto vicinissimo alla famiglia della vittima”, le sue parole di un mese fa.

Dichiarazioni finite al centro delle polemiche sui social network, una pioggia di accuse che lo ha spinto a lasciare i social, almeno fino a oggi. Ma non è tutto. "Er Motosega" è stato travolto dalle critiche per il video registrato poche ore prima della challenge "50 ore in Lamborghini", ossia poco prima dell'incidente: in canotta e cappellino da baseball, nel cortile della sua abitazione, mentre fa una sorta di show con la Lamborghini appena noleggiata: "Dove credi di andare te con questa Smart, la macchina tua costa 300 euro al supermercato", una delle battute registrate. Purtroppo, poco dopo, lo scontro proprio contro la Smart con a bordo Manuel, morto all'età di 5 anni.

Come anticipato, Lo Iacono faceva parte del gruppo TheBorderline, noto per i video pubblicati sui canali Youtube e TikTok con sfide all'insegna del pericolo. La challenge a bordo della Lamborghini è stata l'ultima di una lunga serie. C'è chi li ha definiti i "Jackass" di Roma ma con un altro punto di riferimento: parliamo di MrBeast, youtuber americano con 160 milioni di follower e guadagni impressionanti, qualcosa come 54 milioni di dollari.

Tra le sfide social portate a termine dal "Motosega" & Co. quella di vivere 50 ore in una auto di lusso - una Tesla Model 3 Long Range - o l'ingresso al Colosseo con una muta da sub. Ora per Lo Iacono si apre una nuova fase, anche questa rigorosamente social.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
Accedi
ilGiornale.it Logo Ricarica