Cronaca locale

Furia no vax contro Anthony Fauci premiato a Siena: slogan e striscioni

L'Università di Siena ha conferito ad Anthony Fauci la laurea ad honorem in medicina e chirurgia. Ma l'iniziativa del rettore non è piaciuta al mondo no vax: circa cinquecento persone si sono riunite all'esterno dell'edificio, esibendo striscioni polemici nei confronti dell'immunologo statunitense

Alcuni degli striscioni comparsi a Siena contro Anthony Fauci
Alcuni degli striscioni comparsi a Siena contro Anthony Fauci

Ascolta ora: "Furia no vax contro Anthony Fauci premiato a Siena: slogan e striscioni"

Furia no vax contro Anthony Fauci premiato a Siena: slogan e striscioni

00:00 / 00:00
100 %

Nelle scorse ore Anthony Fauci è stato insignito dall'Università di Siena della laurea ad honorem in medicina e chirurgia. Nello stesso momento in cui allo scienziato americano veniva consegnata la pergamena però, circa cinquecento persone riconducibili alla galassia no vax provenienti da tutta Italia hanno sfilato per alcune vie della città toscana, contestando Fauci con slogan e striscioni. E l'accaduto continua a far discutere a livello locale (e non solo). L'immunologo statunitense, balzato agli onori delle cronache negli anni della pandemia per essere stato uno dei riferimenti di Donald Trump prima e di Joe Biden poi in termini di contrasto al Covid19, è stato premiato in Toscana per il contributo dato alla ricerca sull'Aids e sulle immunodeficienze. Il suo discorso durante la cerimonia di conferimento del diploma di laurea non poteva però non toccare il Coronavirus e le misure messe in atto dai vari Stati per contrastarlo. E Fauci si è soffermato anche sugli anti-vaccinisti.

L'appello di Fauci: "La retorica anti-scientifica è pericolosa"

"La questione dello scetticismo verso la scienza va presa sul serio. In tutto il mondo purtroppo esistono un pensiero e una retorica anti-scientifica pericolosa per la scienza e per la società - ha affermato il diretto interessato - le persone in base ai propri credi litigano tra loro e ignorano la scienza. E in questi casi la non verità diventa la verità. Quando tutto è confuso la società ne soffre, negli Usa come in Italia occorre aderire alla scienza e lasciare da parte le cospirazioni". La proclamazione è stata trasmessa in streaming dall'Università di Siena, ma oltre ai presenti in aula magna ce n'erano altri che attendevano all'esterno dell'edificio, a poche decine di metri di distanza. Già, perché a quanto pare qualche centinaio di manifestanti (direttamente o indirettamente) riconducibili ad Alternativa, Movimento 3V e ad altre associazioni si sono ritrovati nei pressi dei Giardini La Lizza per rimarcare il loro malcontento nei confronti della decisione del rettore. E non hanno risparmiato critiche allo stesso Fauci.

La protesta dei no vax

"Indagato in America, premiato in Italia", "Fauci go home", si leggeva su alcuni striscioni esibiti dai partecipanti al corteo. E ancora: "Stop laboratorio sperimentale", "Mai più cavie", "Mai più nelle tue Fauci", "Apri le Fauci che arriva il premio". Non sono mancati a dire la verità nemmeno striscioni apertamente offensivi vero lo scienziato ("Tony fuck u", recitava uno striscione). "Un riconoscimento, quello tributato a Fauci, che non è piaciuto a tanti cittadini che all'epoca hanno dovuto combattere gli strascichi delle discriminazioni, degli effetti dei protocolli e delle politiche anti-Covid19 - hanno attaccato in un secondo momento i vertici di Alternativa Toscana, in una nota sui social - dopo quello che è successo con la pandemia e adesso con la guerra, non possiamo più permetterci d’essere indifferenti". La manifestazione si è ad ogni modo svolta senza problemi di ordine pubblico, stando a quanto fatto sapere dalle istituzioni locali. E se il periodo più critico dell'era-Covid è ormai alle spalle da tempo, l'onda lunga delle polemiche non sembra ancora essersi del tutto esaurita.

Commenti