Cronaca locale

La rapina in villa e l'orrore: così i ladri hanno ucciso a calci l'anziano cane

Vedendo entrare in casa i malintenzionati, l'animale, sebbene anziano, ha cominciato ad abbaiare, facendo la guardia. Atroce il gesto dei criminali

Brescia, la rapina in villa e l'orrore: così i ladri hanno ucciso a calci l'anziano cane

Ascolta ora: "Brescia, la rapina in villa e l'orrore: così i ladri hanno ucciso a calci l'anziano cane "

Brescia, la rapina in villa e l'orrore: così i ladri hanno ucciso a calci l'anziano cane

00:00 / 00:00
100 %

Pur essendo ormai anziano, un cane di 12 anni non ha esitato un istante a intervenire e a proteggere la propria casa, quando i ladri hanno fatto irruzione all'interno dell'appartamento. Invece che evitare l'animale, o rinchiuderlo da qualche parte, i criminali hanno dato prova di tutta la loro crudeltà, massacrando il povero animale di botte e calci, fino ad ucciderlo.

Questa la drammatica scoperta dei padroni di casa, che oltre a dover fare i conti con il furto, hanno anche trovato il loro fedele compagno a terra, ormai senza vita. L'episodio si è verificato a Serle, in provincia di Brescia, e le parole della proprietaria dell'animale hanno fatto il giro del web, commuovendo e indignando il popolo dei social.

Lo strazio della famiglia

Il terribile episodio, secondo quanto riferito dai quotidiani locali, si è verificato a Serle nella mattinata dello scorso 24 marzo. Il cane, un meticcio di 12 anni, si trovava in casa quano i ladri hanno fatto irruzione in due appartamenti, fra cui quello della famiglia dell'animale. Malgrado l'età avanzata e i primi acciacchi, la bestiola si è subito accorta del pericolo, e ha provato a difendere l'abitazione dall'attacco dei malviventi. Questi ultimi, trovando il cane a intralciarli, non hanno mostrato la minima pietà. Avrebbero potuto agire in diversi modi, e invece hanno deciso di accanirsi sull'animale, prendendolo a calci. La violenza si è perpetrata tanto a lungo che alla fine il meticcio è morto a causa delle lesioni interne riportate.

Avendo la via libera, i ladri hanno quindi provveduto a svaligiare l'abitazione e a passare all'obiettivo successivo, lasciandosi alle spalle solo devastazione. Al loro rientro, i proprietari non hanno trovato soltanto l'appartamento a soqquadro, ma anche il loro amato compagno senza vita. Non è infatti stato possibile fare nulla per salvarlo. Le lesioni erano evidentemente troppo gravi. Le vittime di furto hanno quindi contattato i carabinieri della stazione locale per sporgere formale denuncia e al momento le indagini sono in corso.

Il precedente

Non si tratta purtroppo del primo caso in cui un cane perde la vita nel tentativo di difendere casa. A gennaio scorso, a Marone (Brescia), una cagnolina di taglia media chiamata Laika è morta dopo aver affrontato i ladri entrati in casa. Decisi a zittirla, i malviventi l'hanno uccisa a suon di calci. I proprietari di Laika hanno trovato la bestiola morta in giardino.

Il messaggio della proprietaria

Dopo la morte del fidato compagno di 12 anni, la proprietaria del cane ucciso a Serle ha pubblicato un post sui social per ricordare l'animale e rivolgersi direttamente ai criminali. "Ladri, vandali, incivili. Non so come chiamavi. Siete entrati in casa, avete rubato tutto ciò che per noi era importante.

Ma come se non bastasse avete fatto del male e ucciso il nostro cane. Indifeso, oltretutto anziano, e che al massimo vi avrà abbaiato e avrà lottato con tutte le sue forze per difendere la casa e la famiglia. Siete dei mostri senza pietà", si legge nel messaggio.

Commenti