Cronaca locale

Paura in Toscana, crolla un ponte nel Pisano: "Tragedia sfiorata"

Fortunatamente sulla strada non si trovavano vetture quando il ponte è crollato, lasciando una profonda voragine. Le autorità stanno cercando di capire che cosa possa aver provocato il cedimento

Foto Facebook sindaco Francesco Govi
Foto Facebook sindaco Francesco Govi

Tragedia sfiorata nel pisano, quando nella serata di ieri, giovedì 1 dicembre, si è verificato il crollo di un ponte sulla strada provinciale 329, nel sud della provincia di Pisa. Ci troviamo nella cosiddetta Val di Cecina, per la precisione fra il Comune di Monteverdi Marittimo e la frazione di Canneto. Il sindaco di Monteverdi Marittimo, Francesco Govi, non ha usato mezzi termini, affermando che si sarebbe potuto verificare un disastro. E a giudicare dalle foto è difficile dargli torto.

Secondo quanto dichiarato sino ad ora dalle autorità locali, il crollo si è verificato sulla provinciale 329, una strada parecchio trafficata nella zona. Il ponte è andato giù, lasciando una profonda voragine, al chilometro 23 e 200.

Le prime segnalazioni sono giunte intorno alle 20.30 di giovedì, e sono stati proprio alcuni automobilisti, accortisi in tempo dell'accaduto, a comunicare il problema a chi di dovere. Secondo quanto si evince dalle stesse immagini postate su Facebook dal primo cittadino di Monteverdi Marittimo, l'asfalto si è come ripiegato su se stesso prima di crollare. La fortuna ha voluto che nessuna vettura stesse transitando sul tratto di strada al momento del pericoloso cedimento. Alla fine le autorità locali hanno dovuto occuparsi della conta dei danni alla infrastruttura, ma non si sono verificati incidenti e non ci sono stati feriti.

Adesso la zona interessata è stata chiusa e interdetta al traffico ed è stato predisposto un itinerario alternativo. Chi volesse raggiungere la frazione di Canneto passando da Monteverdi dovrà necessariamente transitare sulla via Maremmana, per poi prendere la strada provinciale del Lodano.

Il sindaco Govi ha informato la comunità di aver segnalato già la questione alla provincia di Pisa, così che vengano presi al più presto dei provvedimenti. Ricostruire il ponte, tuttavia, non sarà un processo rapido.

"Faremo il punto della situazione con la provincia di Pisa per stabilire le cause del crollo e iniziare il percorso per la realizzazione dell’opera ben consapevoli del fatto che serviranno mesi per il ripristino della viabilità", ha scritto il sindaco Francesco Govi sulla sua pagina Facebook. "Fortunatamente non ci sono state persone ne mezzi coinvolti nel crollo, per poco è stata sfiorata una tragedia", ha commentato.

Al momento non sono state rilasciate dichiarazioni ufficiali circa le cause che possono aver portato al crollo. In queste ore, tuttavia, si sta facendo strada l'ipotesi del cedimento di un pilastro.

Commenti