Cronaca locale

Provoca un grave incidente stradale e scappa: denunciato richiedente asilo

Un egiziano trentaduenne è stato denunciato per omissione di soccorso e fuga, dopo aver tamponato l'auto che procedeva davanti a quella che guidava ed averne ferito il conducente. Non aveva mai conseguito la patente

Una volante della polizia locale in provincia di Bologna
Una volante della polizia locale in provincia di Bologna

Avrebbe causato un incidente stradale, non prestandosi nemmeno a prestare soccorso all'altro conducente che versava in gravi condizioni a seguito dell'impatto. Il motivo della fuga? Forse il fatto di non essere al volante di un'automobile senza aver mai conseguito la patente di guida. Oltre al fatto che forse, in linea teorica, non avrebbe nemmeno dovuto trovarsi in provincia di Bologna visto che sulla sua testa pendeva già da tempo un provvedimento di espulsione, disatteso in quanto richiedente asilo. Protagonista della vicenda è un uomo di 32 anni originario dell'Egitto rintracciato proprio nelle scorse ore, che dovrà rispondere di fuga in caso di incidente ed omissione di soccorso. Sulla base di quanto riportato dal quotidiano Il Resto del Carlino, l'episodio in questione risale allo scorso ottobre ed avrebbe avuto luogo a San Giorgio di Piano (un paese dell'hinterland bolognese).

L'omissione di soccorso

Lo straniero, a bordo del mezzo che guidava, in un momento di distrazione al volante avrebbe provocato un tamponamento, impattando violentemente l'automobile che si trovava davanti alla sua. Un sinistro che lasciava il guidatore della macchina tamponata con alcune ferite, come emerso a posteriori dall'intervento dei sanitari del 118 accorsi sul posto. Il nordafricano però, a quel punto era già lontano: si sarebbe infatti dileguato senza assicurarsi dello stato dell'altra persone e senza soccorrerlo, diversamente da quanto prevedono le norme del codice stradale in situazioni del genere. Il ferito, trasportato presso l'ospedale della vicina Bentivoglio in ambulanza, veniva ricoverato con una prognosi di circa un mese. Nel frattempo, la polizia locale iniziava le indagini volte a risalire all'identità del conducente datosi alla fuga. Gli agenti hanno in particolare passato al setaccio i filmati registrati dalle telecamere del circuito di videosorveglianza della zona, alla ricerca di eventuali inizi utili per fare chiarezza.

E grazie alle riprese (una telecamera avrebbe immortalato anche il momento esatto della collisione fra le due vetture coinvolte, ndr) sarebbero così riusciti ad ricostruire il tragitto compiuto dall'uomo quel giorno, dopo l'incidente: l'egiziano, risultato senza fissa dimora, è stato rintracciato dalla polizia locale di Reggio Emilia, visto che stazionava ormai da diverso tempo nel capoluogo reggiano. E gli accertamenti successivamente condotti sul suo conto avrebbero consentito di appurare come lo straniero risultasse destinatario di un decreto d'espulsione firmato dal questore di Siracusa, ma che non avrebbe rispettato in quanto avrebbe chiesto il permesso di soggiorno per motivi umanitari (e sarebbe ancora in attesa dell'esito della domanda, a quanto si apprende). Dopo esser stato denunciato, è stato infine sanzionato anche per guida senza patente.

Commenti