Cronaca locale

Schiuma bianca, ecco come sono le strade di Roma dopo il ciclone "Circe"

Dopo il passaggio del ciclone Circe sulla Capitale, le strade di Roma si sono ricoperte di una densa schiuma bianca. Preoccupazione tra la popolazione. Ecco la spiegazione degli esperti

Foto Fabebook
Foto Fabebook

Ascolta ora: "Schiuma bianca, ecco come sono le strade di Roma dopo il ciclone "Circe""

Schiuma bianca, ecco come sono le strade di Roma dopo il ciclone "Circe"

00:00 / 00:00
100 %

Un fiume di schiuma bianca e densa ha invaso ieri le strade di Roma dopo il passaggio del ciclone Circe che ha provocato venti forti una bomba d'acqua sulla Capitale. Tra l'incredulità degli abitanti e degli automobilisti si è subito cercato di capire di cosa si trattasse. Decine di post sui social mostravano questo "insolito fenomeno" riversarsi su tombini ostruiti, mescolarsi alla spazzatura, o formare letteralmente un fiume portato dall'acqua dell'intensa pioggia.

Non si tratta di semplice inquinamento

Si è subito pensato all'inquinamento della città dovuto anche alle settimane di intenso calore che non hanno permesso alle polveri sottili di depositarsi, ma gli esperti hanno dato una spiegazione diversa a questo fenomeno insolito. Si tratterebbe sempre di inquinamento, ma di origine biologica e organica, formato da tutta una serie si sostanze oleose degli scarichi delle automobili, mescolate alla sporcizia, foglie, pollini e resudiui alimentari che si trovano sull'asfalto e vengono inglobati dall'acqua. Praticamente: "Maggiore è la sporcizia -spiegano gli esperti -maggiore è la schiuma che si forma".

Centinaia le segnalazioni

Sono state centinaia le segnalazioni da parte della popolazione, alcuni incuriositi e altri anche preoccupati, dalla scivolosa patina formata dal letale miscuglio. Così come centinaia le immagini postate sui social che mostravano lo stato delle strade, da Ostia all'Eur fino a Roma Nord. In realtà, ammesso che i tombini non fossero ostruiti, e a Roma erano centinaia, si è tattato di una sorta di pulizia profonda. dovuta alla forza dell'acqua che impattando sull'asfalto, ha "lavato a fondo" le strade.

Attenzione però

Quando accade però questo fenomeno, bisogna fare massima attenzione alla guida, perché la schiuma è piena di residui oleosi degli scarichi dei veicoli che nel tempo si depositano tra i grani dell'asfalto. In condizioni di asciutto nessun problema perché non restano in superficie, ma quando arriva la pioggia dopo un lungo periodo di clima asciuto, vengono riportati a galla dell'acqua piovana. Come succede proprio con la maionese o la panna si "montano", inglobando gli altri resudui, formando una schiuma estremamente scivolosa.

Commenti