Sventa un furto, Staffelli di Striscia minacciato con un masso dalla borseggiatrice

Dopo aver sopreso una malvivente in azione, l'inviato di Striscia è stato minacciato da quest'ultima con un masso. Il tutto in pieno centro a Milano. Ma per i dem il problema sono i video social di denuncia

Sventa un furto, Staffelli di Striscia minacciato con un masso dalla borseggiatrice

Stava tentando di compiere un furto con la "tecnica del foglio", ma l'arrivo delle telecamere ha fatto saltare tutto. La protagonista del gesto non l'ha presa bene: come si era permesso, Valerio Staffelli, di disturbarla? Striscia la Notizia ha documentato nelle scorse ore l'ennesimo episodio di degrado a Milano, con un epilogo a dir poco movimentato. Il tg satirico di Canale5, che da tempo promuove un'apprezzabile campagna contro i furti e i borseggi, ha registrato infatti la reazione violenta di una donna che, poco prima, stava per raggirare alcune ignare vittime. Colta sul fatto, la furfante si è inizialmente data alla fuga e poi ha minacciato con una grossa pietra l'inviato Mediaset e la sua troupe.

La tecnica del foglio: come agiscono le borseggiatrici

Il fattaccio è accaduto durante la realizzazione di un servizio di denuncia col quale Staffelli intendeva mettere il guardia i telespettatori da una "nuova" tecnica di borseggio adottata con sempre maggiore frequenza: quella del foglio. Le vittime vengono distratte dai malintenzionati con una cartina o un pezzo di carta e nel frattempo vengono sottratti loro il portafoglio o lo smartphone, appoggiati magari su un tavolino. La tecnica - come documentato da Striscia - viene spesso utilizzata nei locali all'aperto o nei centri commerciali. Le telecamere del programma Mediaset, avvisate a un segnalatore, erano riuscite a documentare un tentativo di furto in diretta e l'inviato del tg satirico era intervenuto dunque per cercare di sventare l'illecito.

L'aggressione a Staffelli

"Allora, come va questa attività della cartina sui tavoli?", aveva domandato provocatoriamente Staffelli, mentre le malintenzionate se la davano a gambe. Una di esse, tallontana dall'inviato di Striscia e dalla sua troupe, ha iniziato a inveire e a urlare. Il tutto in pieno centro a Milano, con un'escalation avvenuta in piazza San Sepolcro, a pochi metri dal commissariato di polizia. "A un certo punto la 'zanza' trova una bibita su un bancone e la lancia subito contro la telecamera", ha documentato Staffelli nel servizio andato in onda nelle scorse ore. Poi la situazione si è fatta ancora più tesa. La donna si è infatti armata di un sanpietrino e ha iniziato a minacciare l'inviato e la sua squadra. A fermare la malintenzionata, disarmandola e immobilizzandola, ci hanno poi pensato gli agenti in borghese della polizia, attirati dal trambusto.

Non è la prima volta che Staffelli e i suoi assistenti vengono aggrediti da chi tenta di compiere borseggi e furti. Nei mesi scorsi, dopo essere state pizzicate in metropolitana, alcune ladre avevano rivolto offese e calci all'inviato del programma Mediaset.

Un anno fa, due figuranti che accompagnavano l'inviato Mediaset nella realizzazione dei suoi servizi erano state assalite e costrette a recarsi in ospedale per i colpi subiti. Sono trascorsi dodici mesi e la situazione purtroppo non è cambiata. Anzi, a Milano a finire sotto accusa da parte del Pd sono stati i cittadini che sui social denunciano il degrado e pubblicano i video delle borseggiatrici in azione.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica