Il 42% delle violenze sessuali in Italia avviene per mano straniera

I dati Istat hanno certificato come quasi la metà dei reati contro le donne avvengono da cittadini di origine straniera, soprattutto extracomunitaria

Le violenze contro una donna è uno degli atti più deprecabili che possano esistere. L'aggressione e l'abuso fisico sono piaghe terribili, che da sole certamente le leggi non sono in grado di sconfiggere. Occorre, se davvero si vuole inaugurare una nuova stagione volta ad estirpare questi mali, avere un quadro di insieme.

Conoscere quindi fino in fondo la situazione, al netto di giudizi e pregiudizi di natura prettamente ideologica. E, da questo punto di vista, c'è un dato che risalta più di tutti: a perpetuare in Italia questo tipo di crimini, sono soprattutto cittadini di origine extra comunitaria.

I dati Istat

A sottolinearlo è un articolo di Gianluca Veneziani su Libero. In esso vengono presi in esame i numeri, tanto freddi quanto però esplicativi, sulle violenze contro le donne. Nel 2018, ultimo anno per il quale l'Istat ha al momento reso noti i dati, sono stati denunciati alle autorità giudiziarie 4.802 episodi di violenza. Di questi, 2.009 sono stati commessi da stranieri. In termini percentuali, il dato corrisponde al 41.8%.

Numeri che inquadrano molto bene il fenomeno, specialmente se si considera che gli stranieri nel nostro Paese compongono appena l'8.6% del totale della popolazione. In poche parole, da una fascia che rappresenta la minoranza arriva quasi la metà di tutti i reati contro la donna denunciati due anni fa. Un trend ben assodato, difficilmente mutato nelle ultime annate da cui per il momento non arrivano dati significativi.

Andando poi nel dettaglio, si scopre che quella percentuale del 41.8% è composta per il 35% da stranieri di origine extra europea. Tra questi, spiccano reati commessi da marocchini e nigeriani. Vi è poi un 5.8% che rappresenta il dato dei cittadini di origine rumena, la restante parte dello 0.9% è composta da altri cittadini Ue. Buona parte delle violenze nel 2018 sono avvenute all'interno della stessa comunità di appartenenza del carnefice.

Oltre che quello sulle violenze, c'è anche un altro dato che inquieta e non poco e che riguarda lo sfruttamento e il favoreggiamento della prostituzione. Seguendo sempre i dati Istat del 2018, il 68.8% di questa fattispecie di reato è ascrivibile alla popolazione straniera. Percentuali molto alte di stranieri anche per quanto riguarda lo stalking, dove si tocca il 16.4%, e gli atti sessuali con minorenni, la cui cifra è del 24.65%.

I dati hanno inoltre evidenziato l'alta incidenza, tra gli extra comunitari che compiono questo tipo di reati, di giovani: tra i non italiani denunciati per violenza sessuale, il 64.2% ha tra i 18 e i 24 anni, mentre il 59.7% tra i 25 e i 34 anni.

Donne straniere vittime di abusi

Questo dimostra, come sottolineato dallo stesso Gianluca Veneziani, che la pericolosità aumenta soprattutto tra gli stranieri più giovani. Colpisce come almeno una donna su quattro vittima di violenza sia straniera, spesso connazionale del carnefice. Tra queste, molte sono giovanissime e hanno un'età compresa tra i 18 e i 24 anni.

Il timore però che i dati non siano del tutto esatti è elevato: l'Istat inserisce infatti solo le denunce effettuate, a mancare all'appello potrebbero essere molti casi di donne che, per timore o per altri motivi, hanno timore a fare nomi e cognomi dei propri aguzzini. La popolazione straniera quindi è quella più coinvolta nei reati contro la donna. Sia perché in essa si celano i carnefici e sia perché è proprio tra le straniere che si contano tante e troppe vittime.

Ma nel recente passato, dati del genere non sono stati presi in considerazione. Al contrario, il politicamente corretto ha come imposto di non fare alcuna distinzione tra stranieri e italiani. Il tutto, si dice, per non alimentare razzismo. In realtà, per rendere giustizia alle donne abusate e per prevenire nuovi reati, l'unica strada è la concreta conoscenza del fenomeno.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

tofani.graziano

Ven, 27/11/2020 - 15:37

Ma no, poverini, sarà solo lo stress per il duro lavoro che svolgono, o forse la tensione perchè devono andare di corsa a pagarci la pensione. ah ah ah, se non fosse tragico..........sarebbe una barzelletta

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 27/11/2020 - 15:38

basta dargli la cittadinanza e saranno tutti colpevoli itagliani, vero mex presidenta???

Boxster65

Ven, 27/11/2020 - 15:41

La loro cultura sarà la nostra.... Avete voluto l'invasione?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 27/11/2020 - 15:53

Se penso che i komunisti giustificano che anche gli italiani lo fanno. Pensano che le percentuali sulla popolazione residentesiano uguali. Neppure i conti sanno fare. Forse pensavano al prossimo futuro, quando la popolazione straniera sarà identica a quella nazionale italiana.

MammaCeccoMiTocca

Ven, 27/11/2020 - 16:04

Ma allora, se sono solo il 42 percento, ha ragione la boldrina; facciamone arrivare a frotte ... Finché siamo in maggioranza con il 58% non dobbiamo avere paura. Piuttosto dobbiamo cominciare a programmare il futuro perché quando il nostro 58% calerà e piano piano arriverà al 40, poi al 30 e infine al 10. Allora cosa vorrà dire, che saremo diventati più buoni o invece saremo diventati più cxxxxxi?

Divoll

Ven, 27/11/2020 - 16:11

Considerato che gli stranieri sono una minoranza, il 42%, ovvero quasi la meta' degli stupri, e' una percentuale altissima. Grazie PD, grazie soros, grazie barcarole varie...

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 27/11/2020 - 16:14

Per questo vogliono dare cittadinanza a tutti così potranno dire che i reati sono tutti italiani

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 27/11/2020 - 16:34

: .....In sostanza,i "diversamente Italiani",sono ca. 5 volte più violenti verso le donne degli ITALIANI!!!(cosa risaputa)...."l'Istat inserisce solo le denunce effettuate, a mancare all'appello potrebbero essere molti casi di donne che, per timore o per altri motivi,non fanno i nomi e cognomi dei propri aguzzini.....Femministe "italiane",questo sarà il vostro futuro!Contente voi!

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 27/11/2020 - 16:55

Noi ce n'eravamo gia accorti da tempo!!! L'ISTAT come sempre e in RITARDO!!!! AMEN.

fabioerre64

Ven, 27/11/2020 - 16:57

Sbagliato parlare di stranieri, stranieri sono anche quelli che vengono in vacanza, bisogna parlare di clandestini e il 42% è una percentuale mostruosa in quanto questi ultimi rispetto agli italiani sono una minima parte.

maurizio-macold

Ven, 27/11/2020 - 17:06

Se parliamo invece dei femminicidi la percentuale di maschi omicidi italiani e' quasi assoluta.

Ritratto di navigatore

navigatore

Ven, 27/11/2020 - 17:12

se il reato, abominevole e vigliacco, viene perpretato da un compagno, islamico, comunista, è un fatto poco rilevante ,diversamente è un reato grave, secondo concetto boldriniano

lawless

Ven, 27/11/2020 - 17:12

gli italioti sono serviti, presto a questo tipo di reato si aggiungeranno altri ancora più devastanti, gli arresti in francia, germania, gb, ed oggi anche in italia sono forieri di lacrimme e sangue. Noi tutti italiani sappiamo che i colpevoli vanno ricercati in certi politicanti cattocomunisti collusi con una parte della magistratura connivente e lassista, il tutto supportato da giornalistoidi e sedicenti uomini di cultura tutti sul libro paga di chi gli sta regalando lauti stipendi e carriere immneritate. I risultati,disastrosi, sono sotto gli occhi di tutti senza possibilità di smentite.

Ritratto di Flex

Flex

Ven, 27/11/2020 - 17:17

Ora cantate "Bella ciao".

Enne58

Ven, 27/11/2020 - 17:20

Non c'era bisogno dell' ISTAT per sapere cosa fanno le risorse. Forse che Boldrini&company adesso si accirgano visto l'ufficialità della rivelazione?

Tizzy

Ven, 27/11/2020 - 17:35

La cosa che non riuscirò mai a capire e se la devo proprio capire, la spiegazione è una sola...La poltrona ed eventuali accordi con chi non so.....La loro cutura sarà la nostra.....Ma come si fa a voler far divenire nostra una cultura evidentemente maschilista e per molti tratti neanche civile? Il sentirla poi decantare da una che dice di stare dalla parte delle donne è surreale....Per come è la loro cultura, quello che succede alle donne è gia scritto...Per una donna coprirsi i capelli, accudire il marito e fare solo bambini nel divenire sempre più "cessa" è contronatura. La donna, trans compresi, ama sempre i complimenti e l'essere ammirata, senza essere per questo l'infedele. Chi dice il contrario mente o è terrorizzata. Fosse per me entrerebbero in italia solo quelli che hanno lo stesso grado di civiltà, che purtroppo grazie agli "amici" della boldrini si è abbassato...E magari nel frattempo cercare di portare avanti gli "incivili" italiani....E non è RAZZISMO!!!!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 27/11/2020 - 17:54

Caro (si fa per dire) Sig Maurizio 17e06, non tenti di sviare l'attenzione,in questo articolo si parla di STUPRI!!! AUGH.

ohibò44

Ven, 27/11/2020 - 18:11

"tra i non italiani denunciati per violenza sessuale, il 64.2% ha tra i 18 e i 24 anni, mentre il 59.7% tra i 25 e i 34 anni" penso intenda dire tra i 18 e i 34 altrimenti si arriverebbe al 123,9%

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 27/11/2020 - 18:19

Le loro tradizioni diventeranno nostre ... ma non bastano i traditori autoctoni quelli che pensano agli altri piuttosto che pensare e prodigarsi per il proprio popolo?

pilandi

Ven, 27/11/2020 - 18:28

Quindi vuol dire che più della metà è perpetrata da civilissimi autoctoni? Non mi sembra una gran notizia...

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 27/11/2020 - 18:52

Si ma i civilissimi autoctoni sono un numero 100 volte maggiore caro Pirlandi 18e26 ,quindi i non autoctoni STUPRANO 10 volte di piu degli AUTOCTONI!!! Te capii o hai bisogno del PALLOTTOLIERE!!!!

sparviero51

Ven, 27/11/2020 - 19:41

OCCHIO A SCRIVERE QUESTE COSE , RISCHIA DI BECCARSI UNA DENUNCIA PER RAZZISMO VISTO L’ARIA CHE TIRA !!!

utherpendragon

Sab, 28/11/2020 - 13:18

stia attendo signor Indelicato. dire certe verità non solo non la porteranno in qualche dotto talk show a spandere saggezza, ma le potrebbero costare il linciaggio morale o magari una denuncia per razzifassismo