Bolzaneto, 45mila euro alle vittime. Il governo propone la conciliazione

Una lettera spedita alla Corte europea propone di chiudere la vicenda con un risarcimento

Bolzaneto, 45mila euro alle vittime. Il governo propone la conciliazione

La lettera è partita dal ministero degli Esteri, inviata a nome del governo italiano. Una missiva con cui si chiede alla Corte europea per i diritti dell'uomo di chiudere con una "conciliazione amichevole" la questione della caserma di Bolzaneto.

Il governo Renzi ha in mente un risarcimento per danni morali alle vittime delle violenze avvenute durante i giorni del G8 del 2001 a Genova. Se la proposta venisse accettata si chiuderebbe il primo di due ricorsi, presentati a nomi di 31 persone contro l'esecutivo per mancata punizione dei responsabili.

La cifra proposta è la stessa che prevedeva la prima sentenza di condanna, che ha dato ragione ad Arnaldo Cestaro, illegittimamente arrestato alla Diaz e picchiato. Un centinaio i manifestanti che hanno presentato ricorso a Strasburgo per violazione del terzo articolo della Convenzione europea sui diritti dell'uomo, che proibisce la tortura.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti