A 75 anni si è spento Guido Lembo, lo chansonnier di Capri

Guido Lembo era da tempo malato. La sua taverna Anima e core, nella celebre Piazzetta, ha cambiato per sempre il volto notturno dell'isola di Capri

A 75 anni si è spento Guido Lembo, lo chansonnier di Capri

Si è spento a 75 anni lo chansonnier Guido Lembo, icona e cuore della movida di Capri. Nel 1994 decise di fondare un piccolo locale a ridosso dell'iconica Piazzetta di Capri e da quel momento l'Anima e core ha cambiato il volto dell'isola. Da lì sono passati vip, attori, cantanti, imprenditori, da Jennifer Lopez, a Naomi Campbell. Non sono mancati i calciatori e chiunque sia stato a Capri almeno una volta ha cenato nella taverna di Guido Lembo. Aveva una passione straripante per la musica e a fine serata invitava i suoi ospiti a salire sul tavolo e a cantare le melodie classiche napoletane, che lui stesso eseguiva con la chitarra davanti alle celebrità e ai clienti comuni.

In pochi anni l'Anima e core è diventato un simbolo delle notti capresi e dalla primavera in poi è difficile trovare un tavolo per una cena, se non è si è preventivamente prenotato. Nonostante le difficoltà, Guido Lembo decise di scommettere tutto sull'apertura di questo locale nella sua Capri, lui che era caprese doc, figlio di un pescatore, e che aveva imparato dai fratelli a suonare la chitarra, con la quale si accompagnava nell'esecuzione delle melodie classiche napoletane. Nonostante l'amore per la sua isola, dopo il diploma decise di trasferirsi a Londra per imparare l'inglese. Qui, aveva trovato lavoro in una trattoria italiana e alla sera suonava la sua chitarra.

Ha viaggiato in tutta Europa accompagnato dalla sua chitarra e tentò anche un'esperienza in Florida prima di far ritorno a Capri, nel 1972. Qui aprì insieme ai fratelli, che lo avevano spinto a tornare, il suo primo locale. Si chiamava 'O Guarracino, come il titolo di una celebre canzone. Era una tavernetta, dove si eseguiva musica napoletana antica. Un locale che trovò subito l'apprezzamento dai vacanzieri, così come l'Anima e core, aperto nel 1994.

Dopo la mezzanotte, la taverna si animava e i commensali diventavano pubblico e al tempo stesso protagonisti delle performance. I tavoli del locale diventavano un palcoscenico per cantare e ballare in un' atmosfera di grande allegria, che proseguiva quasi fino alle prime luci dell'alba. In una delle ultime apparizioni in pubblico, Guido Lembo era nella Piazzetta di Capri per celebrare la "liberazione" dal Covid dell'isola azzurra, dopo la campagna di vaccinazione. Chitarra in mano, aveva intonato, di fronte al presidente della giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, una strofa di "Malafemmena".

Si è spento in una clinica di Castellammare di Stabia e negli ultimi tempi la malattia lo aveva purtroppo tenuto lontano dalla sua Capri, che non dimenticherà mai uno dei suoi figli prediletti.

Commenti