Adescava minorenni sul web e le ricattava: 56enne fermato nel Salernitano

Il pedofilo era riuscito anche ad organizzare incontri per violentare le giovani vittime

Adescava minorenni con l’inganno, poi utilizzava le loro immagini hot per ricattarle. Così, sul web, un soggetto riusciva a ottenere materiale pedopornografico e a organizzare incontri con le giovani vittime per abusarne sessualmente. Con l’accusa di produzione di materiale pedopornografico e violenza sessuale su minori è stato arrestato un 56enne in provincia di Salerno. Il Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni Campania ha eseguito, ieri, un’ordinanza di custodia cautelare nei suoi confronti.

Secondo quanto hanno accertato i poliziotti, il pedofilo utilizzava un contatto falso per attirare le giovani vittime nella sua trappola. Le ammaliava. E, una volta ottenuta la loro fiducia, gli chiedeva foto e video a contenuto sessuale. Quelle immagini le utilizzava per ricattarle. Minacciando di divulgarle, se ne faceva inviare altre. In qualche caso era riuscito ad estorcere anche del materiale pornografico prodotto coinvolgendo bambini di tre o quattro anni. Il soggetto arrestato aveva finanche organizzato di incontrarsi con alcune delle sue vittime con lo scopo di violentarle. Durante la perquisizione eseguita, è stato sequestrato materiale informatico.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.