Adesso spunta una lettera di Benedetto XVI sulla rinuncia

Una lettera inviata da Benedetto XVI a un "cardinale tedesco" che aveva criticato la sua scelta di rinunciare al soglio di Pietro. Ecco il testo inedito pubblicato dal quotidiano tedesco Bild

Adesso spunta una lettera di Benedetto XVI sulla rinuncia

Una lettera inviata da Benedetto XVI a un porporato che aveva espresso criticità in relazione alla scelta di rinunciare al soglio pontificio è stata pubblicata dal quotidiano tedesco Bild. Un retroscena inedito, che è stato rivelato solo attraverso alcuni brevi passaggi.

Il teologo tedesco, all'epoca dei fatti, ha optato per replicare attraverso una missiva privata a un cardinale, forse al suo amico Walter Brandmueller, che si era espresso in modo negativo, e in pubblico, riguardo alle storiche 'dimissioni'. "Posso ben capire - si legge all'interno del testo firmato da Joseph Ratzinger, così come riportato da Vatican Insiser - il profondo dolore che Lei e molti altri avete sentito con la fine del mio pontificato", ma - ha continuato il "mite professore" di Tubinga - "il dolore in alcuni – così mi sembra – e anche in lei è diventato una rabbia che non riguarda più solo la rinuncia, ma si estende sempre più anche alla mia persona e al mio pontificato nel suo insieme".

Questo è sicuramente il passaggio più delicato, perché svelerebbe l'esistenza di una sorta di attacco diretto alla figura stessa e all'azione da pontefice dell'ex prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede. Nella sua totalità, come ha asserito nero su bianco lo stesso papa emerito. Si può ipotizzare che Benedetto XVI non si aspettasse di ricevere critiche da un alto prelato considerato "molto vicino" a lui in termini dottrinali. Sappiamo solo che la missiva è indirizzata a un "cardinale tedesco". Il quadro sullo sfondo di questa vicenda è di difficile verificabilità.

Poi la stoccata, anche se sottile, così com'è tipico del papa emerito: "Se conosce un modo migliore (rispetto alla dimissioni, ndr) e crede di poter condannare quello da me scelto, la prego di dirmelo". Infine l'invito a pregare per la Chiesa: "Piuttosto preghiamo, come ha fatto a conclusione della Sua lettera, che il Signore venga in aiuto della Sua Chiesa. Con la mia apostolica benedizione, suo, Benedetto XVI".

Commenti

Spiacenti, i commenti sono temporaneamente disabilitati.