Ancona, paura sul bus: lite fra un 40enne ed un 20enne del Gambia

Lo straniero aveva rimproverato l'italiano per il fatto di parlare al telefono con voce troppo alta. In breve i toni si sono fatti sempre più accesi, fino al momento in cui l'italiano non ha estratto un coltello dallo zaino, scatenando il panico a bordo prima di fuggire

Ancona, paura sul bus: lite fra un 40enne ed un 20enne del Gambia

Momenti di forte tensione a bordo di un autobus ad Ancona, dove si è scatenata un'accesa discussione tra un italiano ed uno straniero, sfociata poi in frasi razziste ed un tentativo di aggressione.

Secondo quanto riportato dai quotidiani locali, l'episodio si è verificato durante il pomeriggio di ieri, lunedì 4 novembre.

Il viaggio a bordo del mezzo pubblico della linea C “Conerobus”, diretto a Chiaravalle (Ancona), stava procedendo in tutta tranquillità fino al momento in cui, d'improvviso, non è scoppiato un violento alterco. Tutto ha avuto inizio quando un cittadino straniero ha chiesto ad un italiano, che era impegnato in una conversazione al telefono cellulare, di abbassare leggermente il tono della voce, dal momento che stava recando disturbo agli altri viaggiatori.

Il soggetto ha reagito male al rimprovero ricevuto, dando in escandescenze. Rivolgendosi all'extracomunitario, risultato poi essere un giovane di 20 anni proveniente dal Gambia, ha cominciato ad urlare degli insulti, divenuti sempre più pesanti. “Tornatene nel tuo paese, nero di m***a”, avrebbe detto, come riportato dai testimoni e riferito da “AnconaToday”. I toni si sono fatti decisamente accesi e i due contendenti sono arrivati più volte ad aggredirsi fisicamente.

Ad un certo punto, sotto lo sguardo sgomento dei passeggeri, l'italiano ha addirittura estratto un coltello dalla sacca che aveva sulle spalle per minacciare il gambiano. Fra le grida delle persone terrorizzate a bordo del mezzo, il conducente del Conerobus ha deciso di arrestare la marcia e di contattare le forze dell'ordine locali per tutelare la sicurezza degli uomini e delle donne presenti sul veicolo.

Fermato il bus lungo via Flaminia, in zona Torrette, i passeggeri sono immediatamente scesi in strada. Altrettanto ha fatto l'uomo col coltello, che si è poi allontanato rapidamente facendo perdere le proprie tracce.

Sul posto si sono precipitati gli agenti della polizia di Stato, che hanno provveduto a tranquillizzare le persone ancora sotto choc e ad ascoltare le loro testimonianze. Interrogato anche il passeggero gambiano, che ha riferito delle minacce e degli insulti razzisti ricevuti.

Al momento gli inquirenti hanno pochi elementi a cui fare riferimento per identificare il responsabile, che è stato descritto come un uomo sui 40 anni. Nessuna traccia neppure dell'arma descritta dai presenti, che il soggetto deve aver portato via con sé nella fuga.

Le indagini sono in pieno corso: il 40enne non è stato ancora rintracciato dalle forze dell'ordine.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti