Ancora un femminicidio a Genova: donna assassinata a coltellate. Fermato l'ex

Clara Ceccarelli è la commerciante brutalmente assassinata a coltellate nel suo negozio di calzature in centro a Genova

Ennesimo femminicidio in Italia, questa volta a Genova. La vittima è una donna di 70 anni, Clara Ceccarelli, accoltellata e uccisa nel negozio che gestiva nel pieno centro di Genova. La sua attività commerciale è una delle più note e storiche della città. Sarebbero state 30 le coltellate ricevute della donna, ben assestate al collo e all'addome, che hanno reso inutile ogni tentativo di rianimazione da parte dei soccorsi arrivati in brevissimo tempo, quando la donna era ancora agonizzante.

Sul posto la polizia e i carabinieri, che hanno chiuso con il nastro il tratto di strada interessato davanti al negozio e sigillato l'accesso al negozio. Tutte le strade investigative sono ancora aperte, dal delitto passionale alla rapina finita male. Il delitto è avvenuto attorno alle 19.20 e pare si sia allontanato a piedi dal negozio, diventato una scena del crimine, con ancora gli abiti sporchi di sangue. Per quanto le forze dell'ordine non escludano nulla al momento, alcune indiscrezioni trapelate rivelano un primo orientamento nelle indagini nella direzione del delitto passionale per mano dell'ex compagno di Clara Ceccarelli. Come riporta La Repubblica, la donna "aveva già sacrificato al metà del suo patrimonio a quell’uomo instabile", un uomo che aveva continuato ad amare nonostante tutto fino a che non ha deciso di dire basta. Pare che, come spesso accade, quell'uomo non si fosse rassegnato all'idea di veder andare via la sua donna.

La Repubblica ha raccolto alcune testimonianze da parte degli altri negozianti della via, che riferiscono di aver sentito alcune urla provenire dal locale di Clara Ceccarelli. Poi il silenzio. La donna tempo fa pare sia stata costretta a chiudere un secondo negozio di calzature che gestiva a Genova, non distante da quello all'interno del quale è stata brutalmente uccisa. Una decisione non semplice per lei, fatta per aiutare il suo compagno che in quel periodo attraversava un momento di dissesto economico. "Sapevamo che aveva l'ho dei problemi ma non pensavano potessero arrivare a questi punti", hanno detto i vicini. Inoltre, pochi giorni fa la polizia era intervenuta in una scuola del levante dove l’uomo era entrato e sembrava intenzionato a uccidersi lanciandosi da una finestra. L'uomo è un artigiano in gravi difficoltà, non per il Covid ma pare per problemi di gioco. Le volanti della polizia l'hanno rintracciato e si trova in Questura per l'interrogatorio.

La donna è stata accoltellata con trenta fendenti che non le hanno lasciato scampo. Clara lascia lascia un papà anziano e un figlio disabile di 30 anni.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.