Ancora allarme sicurezza a Milano: scippata la senatrice Cattaneo

L’accademica viene scaraventata a terra in Centrale da una borseggiatrice mentre le ruba il portafoglio

Ancora allarme sicurezza a Milano: scippata la senatrice Cattaneo

Gli episodi di violenza continuano a preoccupare chi vive a Milano. La vittima stavolta è la senatrice a vita e direttrice del laboratorio di biologia delle cellule staminali della Statale Elena Cattaneo, derubata e ferita in stazione Centrale da una borseggiatrice.

L’accademica, secondo quanto riportato dalle forze dell’ordine, sarebbe stata aggredita, tra le nove e trenta e le dieci. Dopo essersi accorta che una donna, tra i quaranta e i cinquanta anni, le stava sfilando il portafoglio dalla borsa, avrebbe cercato, in modo istintivo, di fermarla. Il tentativo alla sessantenne, però, non è riuscito e la parlamentare, senza alcuna esitazione, viene scaraventata a terra, mentre la taccheggiatrice scappa senza essere fermata e riconosciuta, avendo la mascherina obbligatoria che tra l’altro renderebbe più difficile riconoscere l’aggressore.

Chiamato il 118 che trasporta la scienziata come codice verde al Cto di via Bignami le viene refertata una semplice contusione alla gamba. Non ci sono, per fortuna, danni più importanti, ma certamente resta la paura per un episodio che non si vorrebbe augurare a nessuno.

Si tratta, infatti, dell’ennesimo caso di violenza che avviene a Milano, dove a questo punto non è più sicuro neanche prendere la metro in pieno giorno.

Commenti