Arezzo, il ladro ucciso da Fredy Pacini già arrestato (e poi scarcerato)

Vitalie Mircea, ladro 29enne moldavo che ha trovato la morte per mano di Fredy Pacini era stato scarcerato in attesa di condanna definitiva

Arezzo, il ladro ucciso da Fredy Pacini già arrestato (e poi scarcerato)

All'inizio si pensava che il suo nome fosse Tonjoc. Poi le indagini dei carabinieri hanno permesso di accertare che il ladro ucciso lo scontro 27 novembre a Monte San Savino si chiama Vitalie Mircea, ladro 29enne moldavo che ha trovato la morte per mano di Fredy Pacini.

Sulla sua storia criminale si è già detto molto. Ma quello che sta emergendo in queste ore è che il malvivente freddato da Pacini era stato condannato in passato per il furto di biciclette. Era stato fermato ed arrestato in provincia di Sondrio e il tribunale della Vantellina lo aveva condannato a due anni e otto mesi di reclusione. Perché non rimase in galera? Semplice: dopo un periodo di detenzione venne processato ma aspettando che la condanna divenisse definitiva il moldavo venne scarcerato.

E così è tornato a delinquere. Fino alla scorsa settimana quando, entrando nell'azienda di Fredy Pacini in piena notte è stato raggiunto da due proiettili esplosi dal gommista aretino. Uno dei due colpi l'ha preso vicino a un ginocchio, mentre l'altro è finito sul fianco, recidendo un'arteria e causando, probabilmente, un dissanguamento interno.

Commenti