Arriva il nuovo ciclone: dove quando colpirà

Un ciclone mediterraneo sta provocando condizioni di forte maltempo in Emilia-Romagna ed al Centro-Sud: temporali e forte vento fino a venerdì con un calo delle temperature. L'alta pressione tornerà nel week-end e non ci abbandonderà più fino alla fine del mese

Arriva il nuovo ciclone: dove quando colpirà

Dopo alcuni giorni di caldo anomalo, l'Italia adesso si trova a fare i conti con un nuovo ciclone mediterraneo che sta interessando soprattutto il Centro-Sud con piogge, temporali e forte vento.

Allerta della Protezione Civile

Come sempre, partiamo dall'animazione satellitare: la moviola aggiornata agli ultimi 15 minuti mostra l'area ciclonica muoversi in senso antiorario con perno sul Centro Italia. La giornata di oggi sarà, quindi, perturbata soprattutto su alcune regioni. Il bollettino della Protezione Civile mostra un'allerta arancione in Basilicata, potenzialmente una delle aree a maggior rischio temporali e grandinate, ed un allerta gialla su Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo, Lazio, Molise, Campania, Puglia, Calabria e Nord della Sicilia.

Su tutte le regioni sopra citate il ciclone si farà sentire con tante nubi, tuoni e piogge localmente intense. Il bollettino recita "ordinaria criticità per rischio temporali": prestare, quindi, la massima attenzione. Per un miglioramento, bisognerà aspettare la serata. Condizioni meteo totalmente diverse, invece, sulla Sardegna e sulle regioni settentrionali ai margini del maltempo dove i cieli risulteranno nuvolosi ma sarà molto basso il rischio di fenomeni.

Temperature in calo

Come ci dicono gli esperti, il ciclone mediterraneo sarà responsabile dello stop al caldo sulle regioni meridionali, atteso tra oggi e domani quando le temperature scenderanno di parecchi gradi rientrando nelle medie della seconda parte di maggio. Il calo più netto si avrà in Sicilia, protagonista nei giorni scorsi del nuovo record mensile di temperatura massima mai raggiunta in Italia con i 39,4 gradi registrati a Palermo. Qualche grado in meno, ovviamente, anche al Centro, mentre al Nord il ritorno del sole riporterà i termometri su valori estivi, con punte prossime ai 27/28°C su quasi tutta la Val Padana.

Migliora da venerdì

La giornata peggiore sarà quella odierna anche se il ciclone mediterraneo si farà sentire anche domani con meteo ancora instabile al Centro ed al Sud e nuove occasioni per acquazzoni e temporali sparsi. Bel tempo e clima mite invece al Nord, su Toscana e Sardegna. Per un miglioramento generalizzato bisognerà aspettare venerdì, preludio di un fine settmana stabile e soleggiato su tutto il Paese. Gli unici disturbi riguardeanno l'arco alpino con qualche temporale pomeridiano che, occasionalmente, potrà sconfinare tra Veneto e Friuli.

Le temperature massime saranno calde ma non caldissime, ideali per qualche passeggiata (sempre con le massime accortezze). Le punte massime toccheranno i 28 gradi su Puglia e Calabria, tra i 24 ed i 27 gradi praticamente su tutte le altre regioni. Come linea di tendenza, il meteo dovrebbe proseguire stabile e soleggiato fino alla fine del mese senza altri scossoni.

QUI TUTTE LE PREVISIONI

Commenti