Cronache

La babysitter cade in acqua con la bimba e muore

L'ultima volta che le hanno viste stavano giocando con l'acqua. Dopo qualche minuto, invece, erano a testa in giù all'interno della grande piscina. A nulla sono servite le corse per salvare la tata

La babysitter cade in acqua con la bimba e muore

Si trovavano a bordo piscina per rinfrescarsi un po', la babysitter e una bimba di due anni. A un tratto, forse a causa di un malore, la donna ha perso i sensi ed è caduta in acqua trascinando con sé la piccola. Un'altra ipotesi è che la bimba giocando sia scivolata e la tata, cercando di salvarla, è annegata. Saranno gli agenti a ricostruire le dinamiche della triste vicenda. La donna è deceduta in ospedale, la bimba è ancora in vita ma in condizioni gravissime.

La tragedia è avvenuta in via dei Sabbioni, nel giardino di una villa bolognese. La donna, una filippina di 50 anni, accudiva da tempo la piccola e quel giorno avevano deciso di giocare schizzandosi l'acqua della grande piscina dei nonni per combattere il caldo torrido di fine giugno. Per cause ancora accertare le due sono fine sott'acqua per diverso tempo, fino a perdere i sensi. A trovare la donna che galleggiava e la piccola a testa in giù sono stati gli altri membri del personale domestico che erano in casa e che hanno chiamato il 118 e la polizia.

Il persona sanitario ha fatto il possibile per rianimarle sul posto e portarle d'urgenza nelle strutture sanitarie. Quando i loro cuori hanno ripreso a battere, la bambina è stata portata al pronto soccorso pediatrico del Sant'Orsola di Bologna dove è ancora ricoverata in rianimazione, con prognosi riservata.

La tata, invece, è arrivata in pericolo di vita all'ospedale Maggiore e dopo un breve ricovero in rianimazione è morta, sia per le conseguenze del malore che l'ha colpita che per quelle dell'annegamento.

La polizia sta ancora esaminando l'area per i dovuti accertamenti.

Commenti