Bambina si sente male nella vasca da bagno e muore dopo tre giorni di agonia

La piccola sarebbe svenuta mentre faceva il bagno nella vasca di casa sua. Portata d'urgenza in ospedale in arresto cardiaco, per lei non c'è stato niente da fare. Sul corpo è stata disposta l'autopsia

Stava facendo il bagno nella vasca di casa sua, esattamente come aveva faceva quotidianamente. Ma, giovedì scorso, qualcosa è andato storto e un malore le avrebbe provocato un arresto cardiaco fatale. È accaduto a una bambina di sei anni di Pozzo d'Adda, in provincia di Milano, morta domenica scorsa all'ospedale papa Giovanni XXIII di Bergamo, dopo tre giorni di agonia. Secondo quanto riportato da Il Giorno, giovedì scorso, improvvisamente, la piccola si sarebbe sentita male, perdendo conoscenza fino a sprofondare in acqua.

La dinamica del malore

In base a quanto ricostruito dal quotidiano, la piccola, a quanto risulta, era stata regolarmente a scuola e nel tardo pomeriggio stava facendo il bagno nella vasca di casa sua quando è svenuta all'improvviso, sprofondando in acqua. In casa con lei c'erano la sorella e i genitori che, velocemente, avrebbero chiamato subito i soccorsi. La bambina, già in condizioni critiche e priva di conoscenza al momento dell'arrivo dell'elisoccorso, è stata a quel punto trasportata a Bergamo, dove è stata ricoverata nel reparto di Rianimazione nei giorni successivi e dove è poi deceduta domenica.

L'autopsia

Sul corpo della piccola, nelle prossime ore, sarà effettuato l'esame autoptico, al fine di chiarire definitivamente l'origine del malore fatale, che ha ucciso la bambina. Non è ancora stata accertata, infatti, l'origine del malore, anche se una delle ipotesi più probabili (per ora) è quella di una congestione, visto che la bambina avrebbe vomitato nella vasca mentre si sentiva male. Tuttavia, non si escludono altri possibili fattori, in relazione a pregressi problemi di salute della piccola. Per ora, sul caso, non è stato rivelato alcun dettaglio ulteriore da parte dei carabinieri e il corpo verrà restituito alla famiglia ad autopsia fatta.

Una comunità sconvolta

Intanto, appena appresa la gravità dela situazione, l'intera comunità di Pozzo d'Adda avrebbe dedicato alla famiglia diversi momenti di preghiera e di cordoglio. Una vera e propria ondata di affetto e di solidarietà che ha, però, rispettato il volere dei parenti della piccola a mantenere riserbo sul caso che li ha coinvolti.

Che cos'è la congestione

Tra le ipotesi all'origine del malore della bambina, potrebbe esserci una congestione, ovvero un blocco del processo digestivo. Come spiegato dal dottor Antonio Voza, sul sito di Humanitas, con la congestione si verifica uno squilibrio nella circolazione del sangue, perché dopo un pasto, in particolar modo se abbondante, l'afflusso di sangue verso lo stomaco aumenta notevolmente. Se durante la digestione ci si espone a uno sbalzo termico importante, forte e improvviso, la circolazione sanguigna si modifica. Il sintomo principale di questo fenomeno è uno stadio di malessere generale che, per esempio, un bambino non riesce a spiegare con precisione. Le altre avvisaglie più evidenti sono la sudorazione profusa insieme ai brividi, nausea, vomito, dolori addominali, senso di svenimento fino alla perdita dei sensi.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.