Bambini e mascherina: quello che c'è da sapere

Quelle con i lacci da stringere dietro la nuca sono più adatte ai più piccoli. Imporle ai bimbi non è semplice

Bambini e mascherina: quello che c'è da sapere

Non è certo facile riuscire a imporre ai bambini l’uso della mascherina. Alcuni sono già adulti e responsabili fin da piccoli, tanto da non fare capricci. Altri però proprio non ne vogliono sapere di indossare la protezione. E così i genitori cercano di farla passare per un gioco, in certi casi l’idea riesce, ma in altri no.

Elio Castagnola, primario infettivologo e direttore del reparto di malattie infettive dell'ospedale pediatrico Gaslini di Genova, ha spiegato al Corriere, che far portare la mascherina anche ai bambini “può essere utile. Ma è più importante che sia il genitore a indossarla per evitare di contagiare i figli”. Proprio il Gaslini sarà la prima struttura ospedaliera a usare dispositivi di sicurezza di dimensioni apposite per i bimbi. Sono al momento 200mila i pezzi che sono stati consegnati al direttore generale Paolo Petralia.

I genitori devono stare attenti

Come ha sottolineato Castagnola, imporre la mascherina ai più piccoli non è semplice, anche perché dopo poco tendono a sfilarla. In quel caso deve allora intervenire il genitore che, per rimetterla al proprio figlio, deve comunque toccarla, rischiando il contagio da entrambe le parti. L’unica soluzione sarebbe ricordarsi di lavare o disinfettare la mani prima e dopo. Se l’idea di metterla fa comunque sentire più tranquilli mamma e papà, allora tanto vale tentare. Un po’ meno complicato è farla indossare a bambini dai quattro anni in su, ancor di più se le mascherine sono colorate e divertenti.

Secondo il parere dell’infettivologo, i modelli più idonei sono “quelli con i lacci da stringere dietro la nuca, sono più adattabili a visi di ridotte dimensioni”. Fortunatamente sembra che nei bambini non si manifestino forme gravi di Covid-19. La sintomatologia è comunque differente rispetto agli adulti che risultano contagiati. A questo proposito, Castagnola ha voluto riportare un episodio verificatosi al centro di dermatologia, dove è giunto un bimbo con arrossamenti sui piedi, tipo dei geloni, per dare l’idea. Una volta fatto il tampone, questo è risultato positivo. Un fatto molto strano anche per i medici che lo hanno avuto in cura.

Niente obbligo di mascherina ai bambini sotto i sei anni

Secondo quanto previsto dall’ultimo Dpcm, durante la fase due, “non sono soggetti all'obbligo di mascherine i bambini al di sotto dei sei anni, nonché i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l'uso continuativo della mascherina”. I bimbi sotto i sei anni quindi potranno passeggiare liberamente senza dover indossare la fastidiosa protezione. Sarà il genitore a tenere sotto controllo il proprio figlio e a controllare che venga mantenuta la distanza di sicurezza.