Bambino di 5 anni annega nella piscina dell’albergo

Inutili i soccorsi. Era in vacanza con la famigli a Silvi Marina

Tragedia in provincia di Teramo dove un bambino bergamasco è annegato nella piscina dell’albergo dove si trovava in vacanza da una settimana con la sua famiglia. Il piccolo, di soli cinque anni, sarebbe dovuto rientrare a San Giovanni Bianco, comune in provincia di Bergamo, proprio il prossimo fine settimana. Invece ieri pomeriggio, verso le 17, la tragedia.

Secondo una prima ricostruzione il bambino si trovava in piscina con alcuni amichetti, quando improvvisamente ha iniziato ad annaspare, in pochi attimi sarebbe finito sott’acqua. Il bimbo è stato immediatamente soccorso dal bagnino, da alcuni adulti presenti e dai genitori. Allertati anche i sanitari del 118 che, una volta giunti sul luogo della tragedia, hanno trovato il piccolo in arresto cardiaco. Inutilmente i sanitari hanno cercato di rianimare il bambino, dopo molti tentativi si sono dovuti arrendere e ne hanno dichiarato il decesso. Il suo cuore non aveva più ripreso a battere.

Presenti anche i carabinieri della stazione di Silvi che si stanno occupando di ascoltare eventuali testimoni di quanto accaduto e di fare i rilevamenti del caso per capire cosa sia potuto accadere. Sul corpo della vittima è stata disposta l’autopsia dal pubblico ministero di turno, Enrica Medori. L’esame verrà eseguito all’obitorio dell’ospedale Mazzini di Teramo dall’anatomo patologo Giuseppe Sciarra.

Tra le ipotesi anche quella di un malore dovuto a una congestione. Importante al fine delle indagini anche sapere cosa abbia ingerito il piccolo nelle ore precedenti al dramma. Sotto vaglio degli inquirenti anche tutta la documentazione della struttura, al momento posta sotto sequestro, dove è avvenuto il dramma.