Bari, record di rapine in un supermercato

Dopo il caso del distributore di benzina, un’altra serie ininterrotta di gesti criminali, dieci in due mesi

Un record, negativo fa assurgere un supermercato nel quartiere Libertà di Bari agli onori della cronaca in una zona già conosciuta per l'alto tasso di criminalità. Il supermercato ha subito dieci rapine in due mesi. Un bilancio che fa riflettere sulla presenza oppressiva della malavita con cui a Bari e in provincia i cittadini si trovano a fare i conti (basti pensare al clamoroso e tragico omicidio dell’anziana a Bitonto). Così dopo il caso di undici rapine in due mesi in un'altra zona del capoluogo pugliese, di cui abbiamo dato notizia il 10 ottobre scorso, è la volta di un supermarket ad essere ripetutamente preso di mira da malfattori. L'ultima rapina, che ha chiuso il 2017 nel peggiore dei modi, risale a venerdì sera, quando intorno alle 19.30, mentre il negozio era pieno di clienti che si affrettavano a fare la spesa per capodanno, è entrato un rapinatore con il volto parzialmente coperto e armato di coltello. Sotto la minaccia dell'arma, l'uomo ha costretto una delle cassiere a cedergli l'incasso della serata. Il bottino è ancora da quantificare. I dipendenti della pompa di benzina, all'undicesima rapina consecutiva, hanno deciso di armarsi di mazze. Ma lavorare armati temendo una rapina o un'aggressione, volendo proteggere la propria incolumità, non è lavoro. Ecco perché sono doverosi e non più rinviabili, in Puglia, gli interventi per elevare il tasso di sicurezza lì dove ci sono da tempo emergenze.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cgf

Lun, 01/01/2018 - 16:48

altrove distributori di carburante non accettano più contanti...