Bari, sequestrati beni per 15 milioni di euro a un pregiudicato

Sequestrati tra Bari e Polignano beni per 15 milioni di euro al pregiudicato Marco Pesce: enorme la sproporzione tra il patrimonio posseduto e la capacità economica del nucleo famigliare

La Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Bari, su proposta del procuratore della Reppublica, ha disposto la confisca di beni per oltre 15 milioni di euro al pregiudicato Marco Pesce. Il sequestro, avvenuto tra il capoluogo pugliese e Polignano, comprende quattro locali commerciali, cinque appartamenti, quattro terreni e 32 rapporti finanziari.

La Guardia di Finanza ha più volte sottolineato la pericolosità sociale dell'uomo che rientra nel profilo tracciato dagli stessi militari. L'azienda , come la "Nicolas" di Pesce ha un capitale medio di poche decine di migliaia di euro. In questo modo è più semplice sia da creare che da gestire. Vi entrano, infatti, a far parte parenti e amici con ruoli di prestanome. L'identità criminale rimane, dunque, celata.

Il pregiudicato, ora agli arresti domiciliari, è in attesa di giudizio.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.