Bere champagne allontana Alzheimer e demenza

Secondo una ricerca inglese bastano tre calici a settimana per contrastare il declino cognitivo

Bere champagne allontana Alzheimer e demenza

Chi lo ha detto che bere vino fa male? Secondo una ricerca inglese bere tre calici di champagne alla settimana per contrastare vuoti di memoria e addirittura prevenire demenza e Alzheimer.

Secondo lo studio condotto dal docente di biochimica Jeremy Spencer della Reading University, una dose regolare di bollicine aiuterebbe a rallentare il declino cognitivo, che colpisce moltissime persone in tutto il mondo. A far bene sarebbe l’acido fenolico contenuto nelle uve di Pinot Noir e Pinot Meunier che stimolerebbe la memoria.

La ricerca è stata condotta sui ratti a cui è stato messo dello champagne nel cibo per sei settimane. Gli animali dovevano percorrere un labirinto e il 70% di quelli che avevano bevuto vino ricordavano esattamente l'itinerario da fare. Ora il professor Spencer continuerà lo studio su 60 pensionati, che dovranno bere regolarmente champagna per tre anni.

Commenti