Bergamo: prima tenta la violenza e poi la rapina, arrestato tunisino

Un tunisino con precedenti penali ha tentato prima un approccio sessuale poi la rapina nei confronti di una donna sabato sera a Treviglio (Bergamo)

Bergamo: prima tenta la violenza e poi la rapina, arrestato tunisino

I fatti sono avvenuti a Treviglio, un paese della bassa bergamasca dove un tunisino ha prima tentato un approccio sessuale nei confronti di una donna che lavarava in un centro massaggi poi, non riuscendo nel suo intento l'ha rapinata.

Secondo il quotidiano "Bergamo sera" erano circa le ventidue di sabato scorso quando un abitante di un condominio in Via Oriano a Treviglio ha sentito delle grida di una donna, è sceso in strada per controllare cosa stesse succedendo ed ha visto un uomo con le mani al collo di una giovane, nell'intento di aggredirla. Il tunisino si è dato subito alla fuga, ma fortunatamente una volante della squadra mobile della polizia passava nei dintorni ed ha notato la donna sconvolta e l'uomo che si dava alla fuga.

Il poliziotti lo hanno immediatamente seguito e sono riusciti a fermarlo in Via Piave, perquisendolo gli hanno trovato addosso il cellulare della donna e la sua power bank per ricaricare il telefono. Dai successivi accertamenti delle forze dell'ordine l'uomo è risultato essere un 35enne della Tunisia, in regola con le norme di soggiorno, residente a Treviglio, che svolge lavori saltuari e con precedenti per furto e detenzione di stupefacenti. La donna è stata portata in ospedale e dopo le cure è stata dimessa con una prognosi di sette giorni.

Commenti