Bialetti, la storica azienda è a rischio: messa in ginocchio da cialde e capsule

Il noto brand Bialetti è in difficoltà: ha chiuso il semestre al 30 giugno con una perdita netta di 15,3 milioni di euro, con un calo dei ricavi di oltre il 12%

Bialetti è da sempre sinonimo di Moka. Il marchio fondato da Renato Bialetti, nome stprico del caffè italiano, ora non naviga in buone acque. Infatti, il brand dell'omino con i baffi ha chiuso il semestre al 30 giugno con una perdita netta di 15,3 milioni di euro, con un calo dei ricavi di oltre il 12%.

Un accordo per salvare lo storico marchio

La tradizionale moka è stata messa in ginocchio dalle cialde, dalle capsule o comunque da sistemi più rapidi. E così Bialetti ora è in difficoltà. In un comunicato stampa, la società spiega che "il risultato risente principalmente della generale contrazione dei consumi registratasi sul mercato interno ed estero nonché della situazione di tensione finanziaria che ha determinato ritardi nell’approvvigionamento, nella produzione e nelle consegne di prodotti destinati alla vendita sia nel canale retail che nel canale tradizionale, lasciando inevasi significativi quantitativi di ordini di vendita già acquisiti in quest’ultimo canale".

Per salvare la storica azienda, si è siglato un accordo - in data 10 ottobre - con il fondo Och-Ziff Capita, pronto a investire 35 milioni di euro nel contesto di una ristrutturazione del debito, come riporta Leggo.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cgf

Dom, 28/10/2018 - 11:06

Quando 100 anni fa il padre di Renato Bialetti, Alfonso, inventò la Moka, questa innovazione prese subito piede ed ha ancora oggi tante imitazioni. Nel contempo tanti artigiani e fabbriche dovettero cessare di produrre le loro, la vita è una ruota che gira, non sempre puoi vivere di rendita, in un mondo tecnologico come quello in cui viviamo, se non investi in cose nuove rimani in un mercato di nicchia e, inevitabilmente, se la nicchia non è un'eccellenza ed un'esclusiva, hai forti possibilità che nicchia possa divenire un loculo.

Mogambo

Dom, 28/10/2018 - 11:07

Mai usato questo dispositivo, produce una bevanda imbevibile,disgustosa, che nemmeno si avvicina al gusto di un caffè appena appena decente.Io se voglio un caffè ottimo, mi reco presso l'Ospedale qui vicino, che hanno le macchinette erogatrici e ti forniscono un caffè eccellente e aromatico.

mariod6

Dom, 28/10/2018 - 11:11

Un'altra azienda italiana leader del suo settore che si è seduta sulla certezza che nessuno avrebbe mai cambiato abitudini. Purtroppo per la Bialetti il mercato invece cambia ed anche in fretta. Si chiama incapacità manageriale, decisionale e di marketing. Però bisognerebbe capire se anche gli emolumenti degli amministratori e dirigenti di alto livello abbiano subito delle contrazioni o degli aumenti automatici !!

Antenna54

Dom, 28/10/2018 - 11:37

E quando finisci le cialde, che fai?! Tiri fuori la moka dal mobile!

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Dom, 28/10/2018 - 11:53

Io, addirittura, mi faccio il caffè con la 'Napoletana' (cimelio di mia nonna)! Certo, ci vuole un bel po', ma che importa?

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Dom, 28/10/2018 - 11:57

Se venisse garantita la non cessazione in mano straniere e allontanati i dirigenti fallimentari senza buona uscita ciascuno di noi potrebbe acquistare una MOKA e aiutare in questo modo... eppoi il caffe' di moka e' il piu' buono tra tutti basta vincere un po' di pigrizia e assaporare anche il momento della preparazione.

killkoms

Dom, 28/10/2018 - 12:12

cialde/capsule,per praticità,ma la vecchia moka è impareggiabile!

FRATERRA

Dom, 28/10/2018 - 12:29

....la Bialetti, produce anche macchine per cialde e capsule la Mokona e la Tazzissima...comprate e usate....risultano un, prodotto, effettivamente scarso......se non ti adegui, con prodotti validi....hai voglia a fallire.......

Ritratto di pierluigiv

pierluigiv

Lun, 29/10/2018 - 07:35

ci estingueremo, siamo troppo stupidi. avevamo la moka, un sistema semplice ecologico ed economico per farci il caffe', lo abbiamo sostituito con le macchinette a cialde che sono care, inquinanti, fragili....

Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Lun, 29/10/2018 - 11:28

Come` mai qui in nord europa si trovano delle MOKA (false) fatte in Cina. Chi fa` i controlli ??Dovrebbero essere vietate....e` funzionano male! Le tengo come sopramobili ,con i fiaschi del Chianti e le bottiglie VEcchia Romagna...(almeno quelle non sono fatte in Cina)