Blitz a Secondigliano: spuntano 50mila euro in contanti

Perquisizioni dei carabinieri in casa di un 25enne e di un 52enne. E da una conduttura metallica di un cavalcavia spuntano armi e droga

Blitz a Secondigliano di Napoli, i carabinieri scoprono 50mila euro in contanti, armi e droga.

In azione i militari dei nuclei investigativi di Napoli e di Caserta che hanno ritrovato, in casa di un 25enne, un autentico tesoretto (ovviamente in contanti) che era nascosto in un letto a cassettone: 29.600 euro. Ma non basta, perché nell’abitazione e nel garage di un 52enne, ristretto ai domiciliari, i carabinieri hanno scoperto un altro cospicuo “deposito”: 21.500 euro, in più i militari hanno trovato anche una macchinetta contabanconote e un apparecchio per il sottovuoto.

I carabinieri, però, hanno passato al setaccio gran parte di quell'area nel quartiere di Secondigliano a Napoli. I loro sforzi non sono stati vani. Così, da una condotta metallica che si trova sotto un cavalcavia nel tratto tra Piscinola e Miano dell’asse mediano, sono spuntate fuori tre pistole (di cui una semiautomatica e due a tamburo con la matricola punzonata) corredate di circa 200 cartucce, tre coltelli (due da sub e uno a lama corta) e un giubbotto antiproiettile.

Ma non è finita qui perché i carabinieri hanno rinvenuto anche sessanta grammi di cocaina, 390 grammi di mannite (una sostanza lassativa naturale utilizzata per il “taglio” delle dosi di droga), un bilancino di precisione e diversi stampi per “marcare” i panetti di stupefacente. Tutto è stato sottoposto a sequestro; armi e droga, per il momento, a carico di ignoti.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

osco-

Gio, 17/05/2018 - 12:15

che notiziona ragazzi, il Giornale è diventato il giornaletto ufficiale della cronaca nera di Napoli, sempre per aizzare la canea antimeridionale che come una immonda fogna ammorba i commenti (sic!)che ci capita di leggere.