Boldrini, la rivincita della miss: "Anche noi siamo scienziate"

La presidente della Camera nel 2013 definì "mute e svestite" molte delle ragazze che partecipavano a Miss Italia. Ora che MIss Usa è una scienziata Patrizia Mirigliani si prende la rivincita

Boldrini, la rivincita della miss: "Anche noi siamo scienziate"

Le miss si prendono la rivincita su Laura Boldrini. All'indomani della conquista del titolo di Miss America da parte di Kara McCullough, membro della Us Nuclear Regulatory Commission, la commissione americana che regola l’uso civile dell’energia nucleare, la patron di Miss Italia Patrizia Mirigliani non rinuncia a levarsi qualche sassolino dalla scarpa.

Così si rivolge alla presidente della Camera: "Sono grata a Miss Usa per aver dimostrato che anche una scienziata può decidere di concorrere per la propria bellezza - spiega Mirigliani - In passato proprio la Boldrini aveva definito 'una scelta moderna e civile' quella della Rai di rinunciare a mandare in onda" il concorso di bellezza più famoso d'Italia.

Era il 2013 quando l'allora neoeletta presidente di Montecitorio volle esprimere pubblicamente il proprio compiacimento per la scelta della tv di Stato: "Solo il 2% in tv esprime pareri, parla. Il resto è muto, a volte svestito, le ragazze italiane debbono poter andare in tv senza sfilare con un numero. Hanno altri talenti”, commentò la terza carica dello Stato.

Un parere che già allora sollevò un nugolo di polemiche e che ora viene tirato fuori dagli archivi di fronte alla notizia della "miss scienziata". Tanto che la Mirigliani rinnova il proprio invito: "la Boldrini si presenti alla prossima edizione di Miss Italia".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti