Bologna, distrutta la macchina della donna che ha denunciato lo spaccio

Offese e minacce alla signora che ha perso il figlio per droga: "Lei fa schifo, spero vi lascino in mutande, ti butterei un secchio di m****"

Chi denuncia spaccio di droga rischia non solo di avere serie ripercussioni, ma di essere vittima di gravi offese e minacce. È successo ad Anna Rita Biagini, la signora che ha indicato a Matteo Salvini a quale citofono suonare in via Deledda, nel cuore del quartiere popolare del Pilastro a Bologna, per chiedere al presunto pusher tunisino se spacciasse. Questa mattina i familiari della donna hanno scoperto che la sua vettura è stata oggetto di un atto violento: parabrezza danneggiato e vetri laterali della macchina in frantumi. Perciò è stata subito presentata una denuncia ai carabinieri della Stazione Bologna Mazzini, che hanno tempestivamente provveduto ad avviare le indagini per danneggiamento aggravato, al momento contro ignoti. Si tenterà dunque di risalire al colpevole o ai vandali.

Il leader della Lega, intervenuto in una diretta sul proprio profilo Facebook, si è schierato a sostegno della Biagini: "Ieri ho avuto l'onore di incontrare una madre coraggiosa che si batte con una motivazione in più, perchè ha perso un figlio di overdose e su di lei la politica si divide, qualcuno arriva a fare polemica su di lei, ma noi siamo andati a disturbare la piazza dello spaccio". Poco dopo su Twitter ha aggiunto: "Questa è la dura verità. Il mio abbraccio alla signora, onore al suo coraggio. Chi vota Lega domenica in Emilia-Romagna sa che da parte nostra ci sarà lotta dura e senza quartiere agli spacciatori di morte".

Offese e minacce

Il profilo Facebook della donna è stato tempestato e invaso da vergognosi commenti, con tanto di offese e minacce. "Che schifo di persona che è..mi vergognerei a girare se fossi in lei...spero vi lascino in mutande..schifosi"; "Ignobile ....che essere umano spregevole ....vieni a citofonare a me ... Te jett nu sicchie e merd ncuoll....Lota di femmina ....mi fa orrore"; "Spero che venga denunciata, che debba pagare di tasca sua le spese processuali e il risarcimento, magari la prossima volta eviterà di fare la spia al suo impresentabile capitone felpato"; "Le hanno sfondato l'auto. Sarà pure brutto da dire, ma siamo contenti".

Commenti

Gattagrigia

Gio, 23/01/2020 - 00:32

La signora Biagini deve ringraziare Salvini per quello che le e’ successo. Sono convinta che la signora abbia agito in buona fede, ma il leader leghista non ha avuto scrupolo ad usarla per i suoi scopi di propaganda. Ora però a pagare lo show sono la signora e il cosiddetto presunto pusher. Per un paio di voti ha rovinato la vita a due persone.

Ritratto di Fralabbate

Fralabbate

Gio, 23/01/2020 - 02:37

La cosa assurda é che hanno pure insultato la signora. Quindi meglio coprire e proteggere lo spacciatore (presunto) tunisino? Complimenti, ma che mondo volete?

Ritratto di pigielle

pigielle

Gio, 23/01/2020 - 05:25

Può succedere solo in Italia. Questi, si fa per dire, "signori", sanno benissimo che per quante porcherie combinino sono sicuri che non faranno un giorno di galera, sicuri che un poliziotto non li potrà neanche sfiorare, sicuri che la magistratura provvederà a rimetterli in circolazione nel più breve tempo possibile. DI CHI LA COLPA? ...DI SALVINI..???, oppure di quei giudici che usano l'alibi della personale interpretazione delle leggi solo quando può essere usata contro SALVINI o chi lo rappresenta..????

sparviero51

Gio, 23/01/2020 - 06:48

QUESTA È L’ITALIA RIDOTTA COSÌ DA BUONISTI IMBECILLI E IDEOLOGIZZATI CHE VORREBBERO ANCHE DEPENALIZZARE LA DROGA !!!

amicomuffo

Gio, 23/01/2020 - 07:02

La nostra è una nazione molto strana! Invece di avere solidarietà per questa signora, già provata per la perdita di un figlio, per giunta per droga, parteggiamo per il pusher. E' inutile, il cancro sinistro, con il suo lavaggio del cervello, ha portato molti italiani a non distinguere più cosa è bene e cosa e male. Meritiamo ormai di sparire come nazione. Per quanto possa servire, tutta la mia solidarietà alla signora, che ha cercato un'ancora di salvezza nel politico di turno.

27Adriano

Gio, 23/01/2020 - 07:25

..Questa sarebbe la società che il PD vuole costruire??

cabass

Gio, 23/01/2020 - 07:28

Notare che tra spacciatore tunisino e quello che scrive in dialetto non proprio emiliano, non c'è un bolognese che sia uno... Ma tutte queste risorse non potrebbero tornare al paesello?...

arilibellula

Gio, 23/01/2020 - 07:45

altri voti alla Lega. La boldrini ovviamente non dice nulla. Le sardine mute come pesci.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 23/01/2020 - 07:55

E a te se il vento cambiasse, 20 anni di galera, ma a lavorare sodo, anche per risarcire la donna. Se la minaccia è così forte per questa donna chissà sui giudici che li devono mettere in galera cosa succede sotto sotto. Mi sa che anche i giudici siano minacciati.

Ritratto di moshe

moshe

Gio, 23/01/2020 - 08:26

chissà chi sarà stato, sicuramente un immigrato che pagava le nostre pensioni!

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Gio, 23/01/2020 - 08:30

agiscono indisturbati sotto gli occhi di tuti..ma grazie alle leggi di sx,in carcere NON ci vanno piu' se il reato è inferiore alla pena di anni 5 !!! e vorrebbero aNChe liberalizzare le droghe!!

donzaucker

Gio, 23/01/2020 - 08:35

E' Salvini che ha fatto la bravata e come al solito l'ha amplificata con il suo megafono social, la signora ringrazi pure lui per la macchina sfasciata, dovrebbe essere Salvini stesso a ripagare i danni. Ah, il capitano di fregata si beccherà anche una denuncia visto che ha citofonato ad un minorenne, ma questo voi non lo scrivete ovviamente.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Gio, 23/01/2020 - 08:38

Non deve meravigliare che la tracotanza dei criminali sia a livelli insostenibili anche per una società che s'illude ancora di essere 'civile'. Parafrasando: dare allo spacciatore ciò che appartiene di fatto ad esso e alla vittima designata quello che, inevitabilmente in prospettiva, è della stessa vittima designata. La potente Legge della Giungla questo impone ed esige: per lo spacciatore, la glorificante impunità costante, per la vittima designata, l'ovvia, scontata morte. Di che cosa si lamentano coloro i quali, per mero, meschino spettacolo, vanno bussando ai citofoni degli spacciatori se essi stessi avallano leggi che impongono l'impunità costante per gli spacciatori? Tra l'incudine e il martello ci son quelli che voglion posare un fiore... Metafora...

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 23/01/2020 - 08:42

..per trovare gli infami,colpevoli di questa porcata,basta andare nel cesso sociale più vicino!!

Ritratto di giuliano lodola

giuliano lodola

Gio, 23/01/2020 - 09:07

Se la signora avesse avuto quel pulsantino che predica sempre il Signor Librandi forse nulla sarebbe accaduto, lo premeva e subito tutta la polizia o i carabinieri di Italia accorrevano, Il Signor Librandi ne parla sempre in TV

Capricorno29

Gio, 23/01/2020 - 09:09

Ecco l'esempio lampante delle brave persone difese dai sinistrosi!!!!!!!!!!

diegom13

Gio, 23/01/2020 - 09:40

@donzaucker: che si possa essere denunciati per aver citofonato a un minorenne è la più divertente sciocchezza del mattino. Quanto al resto, son d'accordo anch'io che una tale pubblicità andrebbe data se puoi garantire protezione, e nemmeno m'è piaciuta la citofonata. Ma il suo post dice in pratica che il quartiere non andava disturbato. Spacciano alla luce del sole, tutti sanno e nessuno fa niente. La signora e gli altri con lei vivono una vita di m., denuncia, le sfasciano l'auto e Lei si occupa di Salvini e non di chi ha consentito quel degrado. Complimenti.

Reip

Gio, 23/01/2020 - 10:10

PER LA SINISTRA E’ TUTTO NORMALE?!? DEL RESTO SI SA.... QUESTE SONO RISORSE! ...SCHIFOSI LORO E CHI LI HA FATTI ENTRARE!!!

al59ma63

Gio, 23/01/2020 - 10:13

Una donna a cui e' morto il figlio per overdose...(pochi giornali lo hanno scritto)...e il CORAGGIO di un uomo che ha fatto della lotta alla criminalita' organizzata una bandiera. E i cittadini approvano!

Giorgio Colomba

Gio, 23/01/2020 - 10:13

E la sinistra se la prende con Salvini. Parafrasando Confucio, quando Matteo indica i pusher, i compagni guardano Matteo.

wombat

Gio, 23/01/2020 - 10:18

E' TUTTA COLPA DELLE SARDINE ANZI SONO SEMPLICEMENTE DEI VERMI

steacanessa

Gio, 23/01/2020 - 10:32

Maledetti i sinistri e i loro protetti.

ruggerobarretti

Gio, 23/01/2020 - 10:33

digom13: credo che il problema casomai non sia quello della citofonata tal quale, ma il fatto che un minorenne sia stato additato come delinquente. Il tutto su segnalazione di un cittadino che potrebbe anche aver agito per rancori personali, e non sarebbe la prima volta. Un azione perpetrata poi da un soggetto che non ha il titolo di fare cio' che ha fatto. Salvini se voleva fare un servizio a questa persona, verificava la fondatezza dell'informazione e perorava la causa adoperandosi presso gli organi preposti, verso i quali sembrerebbe vantare un certo credito, almeno cosi' si dice.

ulio1974

Gio, 23/01/2020 - 10:46

...sarà stato un colpo di vento più forte del solito....

Ritratto di Flex

Flex

Gio, 23/01/2020 - 10:48

Accusano Salvini di strumentalizzare l'episodio per propaganda mentre la sinistra per lo stesso motivo tace e si "rende complice" del disagio sociale che questo crimine comporta e poco o nulla fa per contrastarlo.

ilbelga

Gio, 23/01/2020 - 10:49

a questo punto io direi che è giusto dare la scorta alla signora che ha fatto la denuncia.

effecal

Gio, 23/01/2020 - 11:29

gli spacciatori della cupola rossa non si toccano sono una eccellenza della sinistra strafiga

GGuerrieri

Gio, 23/01/2020 - 11:48

Proprio oggi leggo le cronache del mio territorio, Varese. E vedo che ieri i carabinieri hanno sorpreso altri 3 spacciatori magrebini nei boschi della Valcuvia. Già perché si è scoperto che da tempo un'organizzazione criminale facente capo a magrebini appunto tenta di trasformare i bei territori delle valli prealpine del varesotto in aree di spaccio. Cioè in posti dedicati a passeggiate nei boschi e/o alla ricerca di funghi, rischi di trovarti davanti pericolosi delinquenti spacciatori... E noi dovremmo accettare questa realtà come normale? E sentirci dire da qualche compagnuccio che in fondo i clienti sono italiani? Attenzione che prima o poi la corda si rompe...

carpa1

Gio, 23/01/2020 - 11:49

Mi viene un dubbio sulle innumerevoli e indegne sentenze che lasciano sempre liberi gli spacciatori: vista la reazione di certi esseri immondi su un episodio che, per quanto "anomalo", non ha però chiarito il punto "se o no spacciatore", non è che anche la magistratura è sotto ricatto di questi balordi che insultano per partito preso e provocano danni nascondendosi come conigli?

Libertà75

Gio, 23/01/2020 - 12:01

questa pseudo chiusura a riccio a difesa di un (presunto) ex spacciatore, ricorda vagamente l'agire di certe popolazioni meridionali difronte all'arresto del boss locale... ragazzi, solo io ne resto addolorato di tanta inciviltà?