Bolzaneto, Cassazione: 7 condanne e 4 assoluzioni. Ridotti risarcimenti

La Cassazione conferma quanto deciso in appello sui fatti del G8

La quinta sezione penale della Cassazione ha confermato oggi sette condanne deciso in appello per i fatti avvenuti nei giorni del G8 di Genova nella caserma di Bolzaneto. Il tribunale ha ribadito quanto stabilito dal processo di secondo grado per medici e appartenenti alle forze dell'ordine.

Quattro tra poliziotti e carabinieri (Oronzio Doria, Franco Valerio, Aldo Tarascio e Antonello Talu) sono stati assolti per prescrizioni dei reati di cui erano accusati.

Condanna confermata per l'assistente capo di polizia Massimo Luigi Pigozzi (tre anni e due mesi per lesioni aggravate), gli ispettori di polizia Matilde Arecco, Paolo Ubaldi e Mario Turco (condannati a un anno perché rinunciarno ai termini di prescrizione), gli agenti penitenziari Marcello Mulas e Michele Colucci Sabia (un anno), e il medico Sonia Sciandra (due anni e due mesi).

In sede di Cassazione sono stati ridotti i risarcimenti alle parti. Per alcuni arriverà una decisione in sede civile, altri sono caduti con le quattro assoluzioni. L'appello aveva deciso un totale di dieci milioni di euro da risarcire ai NoGlobal vittime delle violenze.

Commenti