Brescia, rissa tra serbi e cingalesi in oratorio: 7 feriti, 10 fermi

Alla base dello screzio che ha originato lo scontro una richiesta sgarbata e troppo insistita di sigarette da parte di un gruppo di serbi, che si era unito ad una festa di cingalesi

Brescia, rissa tra serbi e cingalesi in oratorio: 7 feriti, 10 fermi

Violenta maxi rissa tra extracomunitari avvenuta a Brescia durante la serata dello scorso sabato.

Teatro dello scontro tra due fazioni di distinta nazionalità l'oratorio Piergiorgio Frassati Sant'Eufemia in via Indipendenza.

Qui era in corso una festa organizzata per stranieri provenienti dallo Sri Lanka, con la partecipazione di un gruppo musicale cingalese che si stava esibendo nel salone polifunzionale della struttura.

Lo scontro è avvenuto intorno alle 22:30, nato da una accesa discussione originatasi per futili motivi. Alla festa si sarebbe unito un piccolo gruppo di ragazzi di nazionalità serba. Come riportato da "BresciaOggi", alla base dello screzio ci sarebbe stata la richiesta sgarbata o troppo insistita di una sigaretta. Il litigio nato tra alcuni dei presenti sarebbe proseguito nel piazzale antistante l'oratorio, e da esso è poi scoppiata una maxi rissa, che ha coinvolto decine di persone, di età compresa tra i 22 ed i 50 anni.

Sul posto si sono precipitati gli uomini del reparto radiomobile di Brescia, i carabinieri e la polizia locale, che hanno dovuto faticare non poco per riportare la calma tra i facinorosi.

In via Indipendenza sono giunte anche alcune ambulanze, che hanno trasportato i 7 feriti al pronto soccorso, dividendoli tra gli ospedali Sant'anna, Poliambulanza e Civile.

Dieci invece, complessivamente, i partecipanti allo scontro segnalati dalle forze dell'ordine alla procura della Repubblica.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento