Brindisi, gli cade addosso una porta da calcio durante un allenamento: grave un 14enne

L'adolescente si stava allenando al campo comunale di Mesagne e da ieri è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale Perrillo di Brindisi. Sul caso sta indagando la polizia, che ha posto sotto sequestro l'oggetto in questione

Durante un allenamento gli è caduta addosso una porta del campo di calcio comunale di Mesagne, in provincia di Brindisi, dove stava giocando con alcuni amici. Un ragazzino di 14 anni è ricoverato, da ieri, in gravi condizioni nel reparto di Rianimazione dell'ospedale "Perrino" di Brindisi, in seguito alle lesioni provocate dall'incidente. Il giovane, infatti, ha subito un trauma cranio-facciale ed è stato sottoposto a un intervento chirurgico per la rimozione di un ematoma cerebrale.

In base alle prime ricostruzioni dei fatti, l'adolescente, che gioca in una squadra giovanile del luogo nel ruolo di portiere, si sarebbe aggrappato alla traversa di una porta mobile, che però si è rovesciata colpendolo alla testa. La prognosi è riservata e si attendono gli esiti del decorso post operatorio. Sull'accaduto, intanto, stanno indagando i poliziotti del commissariato di Mesagne, che hanno posto sotto sequestro la porta. L'azione degli agenti serve ad accertare che la porta sia regolarmente omologata e che risponda ai requisiti richiesti.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di anticalcio

anticalcio

Sab, 28/09/2019 - 15:42

episodi come questo ne sono accaduti a dozzine,purtroppo...chi rilascia i permessi,deve avere una certificazione sulla sicurezza delle porte.invece perdono tempo sulle certificazioni delle zanzariere nelle pizzerie