Busto Arsizio, dopo il furto lo straniero attacca vigilante e agenti

L'uomo, che non parla nè comprende la lingua italiana, aveva cercato di sottrarre della merce occultandola nel suo zaino, prima di essere scoperto dalla cassiera. Aggredito l'addetto alla sicurezza, così come i poliziotti intervenuti, ma il malvivente se la cava con una semplice denuncia

Si rifiuta di mostrare alla cassa del supermercato la merce che aveva occultato nel tentativo di rubarla, quindi aggredisce l'addetto alla sicurezza che tenta di bloccarlo per impedire la sua fuga ed infine si scaglia anche contro gli uomini del commissariato di Busto Arsizio (Varese) intervenuti sul posto.

Protagonista in negativo del turbolento pomeriggio dello scorso lunedì 23 marzo un cittadino straniero del quale ancora non è stata resa nota la nazionalità, che se l'è comunque cavata con una semplice denuncia a piede libero.

Lo straniero, un uomo di 58 anni, si era presentato nel supermercato senza destare alcun sospetto almeno fino al momento del suo arrivo alla cassa. La dipendente si era infatti resa ben presto conto che oltre alle tre bottiglie di vino posate sul bancone, e per le quali l'uomo si apprestava a pagare, all'interno dello zaino che portava in spalla doveva esserci decisamente qualche altro prodotto occultato.

Alla specifica domanda della cassiera, che chiedeva all'uomo di svuotare lo zaino, decisamente più "gonfio" rispetto a prima, lo straniero ha opposto un netto rifiuto. Pur non parlando nè comprendendo una parola della lingua italiana, secondo quanto riportato dalla stampa locale che ha riferito alcuni dettagli della vicenda, il ladro è riuscito comunque a capire che la dipendente era interessata a dare un'occhiata al contenuto del suo zaino ed ha rispedito al mittente la richiesta.

A causa di ciò il responsabile alla sicurezza si è visto costretto ad intervenire nel tentativo di vederci chiaro, ma lo straniero, comprendendo che il suo piano di furto era ormai andato in fumo, ha deciso di darsi alla fuga. Dopo aver rovesciato la merce occultata nello zaino addosso alla guardia giurata, è quindi uscito di corsa all'esterno del supermercato. Ne è nato pertanto un inseguimento per le vie del centro di Busto Arsizio, che si è ben presto evoluto in colluttazione nel momento in cui il vigilante ha raggiunto il malvivente nel tentativo di bloccarlo.

Proprio in quel momento transitava in auto una pattuglia della polizia di Stato, la cui attenzione è stata attirata dalla furiosa rissa in corso. I poliziotti sono pertanto intervenuti nel tentativo di riportare la calma, ma sono stati essi stessi aggrediti dal malvivente straniero che ha tentato più volte di colpirli con pugni e calci, opponendo una strenua resistenza alle operazioni di fermo prima di cedere.

La merce, 22 euro circa di prodotti alimentari, è tornata al legittimo proprietario, mentre l'extracomunitario finiva negli uffici del commissariato di Busto Arsizio per le consuete operazioni di identificazione. Accusato di tentato furto, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali, denuncia sporta dall'addetto alla sicurezza da lui aggredito, se l'è comunque cavata con una semplice denuncia in stato di libertà.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.