Cagliari, ragazza aggredita da extracomunitario alla fermata del bus

L’uomo si avvicina alla giovane con la scusa di una sigaretta; al rifiuto, estratto un coltello, l’avrebbe minacciata costringendola ad appartarsi

Cagliari, ragazza aggredita da extracomunitario alla fermata del bus

Cagliari, ennesimo episodio di aggressione con tentata violenza che si verifica in pieno giorno in città.

La vittima, una ragazza ventiduenne, ha raccontato ai carabinieri di esser stata avvicinata alla fermata del bus da un uomo extracomunitario, descritto come“molto alto, robusto e con i capelli rasta molto lunghi".

La scusa sarebbe stata la richiesta di una sigaretta da parte dell’individuo che, una volta ricevuto il rifiuto, avrebbe estratto un coltello per minacciare la giovane, intimandole di consegnargli lo zaino e il cellulare. Dopo di che le avrebbe intimato di seguirla vicino a un’aiuola per poter riavere indietro quanto le aveva sottratto.

È a questo punto che l’uomo avrebbe tentato di usare violenza su di lei, riuscendo però fortunatamente solo a strapparle il reggiseno di dosso, grazie al sopraggiungere inatteso di un’auto: innervositosi, infatti, l’uomo sarebbe fuggito immediatamente dal luogo facendo perdere ogni traccia di sé.

La giovane è stata soccorsa e trasportata in ospedale per accertamenti, mentre è partita immediatamente la caccia all’uomo per risalire al responsabile dell’aggressione.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
Accedi
ilGiornale.it Logo Ricarica