Il caldo ha le ore contate: temperature giù di 15°. Ecco quando

Il caldo bollente di questi giorni non durerà a lungo. Dopo il boom tra mercoledì e giovedì, con picchi di 40 gradi al centro-nord, nel week-end un ciclone atlantico rinfrescherà gran parte dell'Italia: temperatura in discesa anche di 15 gradi

L'ondata di caldo africano prevista dagli esperti meteo è puntualmente arrivata in Italia, facendo salire le temperature un po' ovunque, specie nel centro-nord dove tra mercoledì e giovedì sono previsti picchi fino a 40 gradi. Ma l'afa di questi giorni non durerà a lungo. Secondo ilmeteo.it, il caldo rovente proveniente dal deserto algerino si ridimensionerà a partire dal week-end a causa di un ciclone atlantico che porterà un po' di refrigerio, facendo calare le temperature anche di 15 gradi.

Le prime avvisaglie di questo brusco cambiamento si registreranno venerdì 26 luglio, quando ci saranno i primi fenomeni temporaleschi, a carattere ancora irregolare, che interesseranno le Alpi e, localmente, anche qualche settore della Pianura padana. Ma la vera e propria svolta è attesa per la giornata di sabato 27 luglio, quando precipitazioni e temporali si estenderanno su tutto l'arco alpino, diventando via via più diffusi fino a colpire vaste zone della Pianura padana. Cielo sereno e caldo, invece, sul centro-sud.

Domenica 28 luglio, il ciclone atlantico attraverserà velocemente le regioni settentrionali per raggiungere in tarda serata i Balcani. Spostandosi verso sud-est, la perturbazione arriverà anche nelle regioni centrali, colpenso la Toscana fino a Firenze, il Lazio fino a Roma e poi l'Umbria e le regioni adriatiche. Previste piogge molto intense e non si escludono grandinate. Il maltempo causerà una forte diminuzione delle temperature, fino a 15 gradi in meno rispetto a questi giorni, con i valori massimi che non saliranno oltre i 24-25 gradi.