Camorra, arrestato il boss e superlatitante Marco Di Lauro

Il boss, figlio di Paolo Di Lauro, era latitante da diversi anni. Negli elenchi del Viminale il suo nome risultava tra i criminali più pericolosi. Sull'arresto è intervenuto anche il ministro dell'Interno: "Nessuna tregua per i criminali"

Camorra, arrestato il boss e superlatitante Marco Di Lauro

Era considerato un superlatitante e sui libri paga del clan Di Lauro era indicato come F4. Che sta per "quarto figlio". Gli uomini della polizia lo hanno arrestato a Napoli, in queste ore. Marco Di Lauro, giovane boss della camorra, nato nel 1980, era, infatti, l'ultimo dei figli di Paolo di Lauro, protagonista della faida di Scampia, e ancora in libertà.

Latitante da anni

Era ricercato dal 7 dicembre del 2004 quando riuscì a sfuggire a un maxi blitz. Che, come riportato da Repubblica, tutti ricordano come "la notte delle manette". Nel 2010, un collaboratore di giustiza lo avrebbe anche indicato come mandante di quattro omicidi. Nell'elenco del Viminale, il suo nome risultava tra i più pericolosi. Ora potrebbe scontare dieci anni per associazione camorristica e droga.

Il commento di Salvini

Sull'arresto dell'ex ricercato è intervenuto anche il minsitro dell'Interno, Matteo Salvini. Che si è complimentato con le forze dell'ordine: "Dopo l'arresto di un terrorista algerino dell'Isis hanno messo a segno un'altra operazione importantissima. Nessuna tregua ai criminali".

Commenti