Camorra, maxi blitz contro i Casalesi. Arrestati Carmine e Nicola Schiavone

Nell'operazione impiegati circa 200 militari. Sgominata la fazione Schiavone, fermati i due figli di Sandokan

Un maxi-blitz contro la fazione degli Schiavone del clan dei Casalesi. I carabinieri della compagnia di Casal di Principe, attraverso l'impiego di circa duecento militari, elicotteri e unità cinofile, stanno conducendo una vasta operazione volta all'esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Tribunale di Napoli su richiesta della Dda, nei confronti di oltre 40 indagati, ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsioni, detenzioni di armi e ricettazione, reati tutti aggravati dal metodo mafioso.

Gli arresti interessano le province di Caserta, Napoli, Avellino, Benevento, Terni, L'Aquila, Lecce, Cosenza, Cuneo, Prato, Frosinone, Trapani e Taranto. Tra i destinatari del provvedimento figurano Carmine e Nicola Schiavone, figli di Francesco detto Sandokan.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

vince50

Mar, 10/03/2015 - 11:26

"impiegati circa 200 militari sgominata etc etc...Dal momento che poi in qualche modo non pagheranno mai per come dovrebbero,lasciateli liberi almeno si mantengono da se e non a carico dei contribuenti.