Cane poliziotto dà l'ultimo saluto al collega a quattro zampe

Il cane poliziotto Tarol sembra aver capito che in una scatola azzurra c'erano le ceneri del collega a quattro zampe Aiko, avvicinandosi per quello che è sembrato ai presenti un ultimo saluto

Il cane della Polizia di Stato Tarol sembra aver riconosciuto le ceneri del collega a quattro zampe Aiko, purtroppo improvvisamente venuto a mancare, avvicinandosi alla scatola che le conteneva per dargli quello che è sembrato un ultimo saluto. Questa è l'impressione che hanno avuto gli agenti del Reparto mobile della Polizia di Padova, vedendo la reazione del loro collega e amico a quattro zampe all'arrivo delle ceneri di Aiko.

Due cani, due pastori tedeschi, due amici. Tarol sembra proprio aver salutato Aiko da vero amico. Questi pastori tedeschi erano entrambi in forza presso la Questura di Padova. Quella che è sembrata a tutti coloro che conoscevano i due cani poliziotto una grande amicizia, durava in realtà soltanto da poco meno di due anni. Anche se, come è noto, i cani vivono molto meno degli esseri umani e quelli che l'uomo conta come circa due anni potrebbero valere molto di più nella percezione degli amici a quattro zampe. Tra i due animali, infatti, sembrava essere nato un legame molto forte.

Un legame destinato purtroppo a non durare a lungo. Aiko, infatti, nonostante avesse soltanto quattro anni, è improvvisamente venuto a mancare. Un triste destino per questo bel cane ancora nel fiore degli anni. Un duro colpo per Nicola, il poliziotto conduttore di Aiko. Così, come da prassi, il cane è stato cremato. La donna titolare della ditta che si è occupata della cremazione ha avuto però un pensiero delicato: portare le ceneri di Aiko al suo poliziotto conduttore. Un gesto che aveva l'intensione di rendere omaggio a questo bravissimo cane antidroga. Aiko ha lasciato un ottimo ricordo di sé, dopo aver svolto per la comunità un servizio eccellente. Il cane aveva infatti all'attivo numerosi sequestri.

La donna, dunque, è arrivata presso il Reparto mobile della Polizia di Padova, superando il cancello che porta dove si trovano i cinofili. Si è presentata tenendo in mano una piccola urna azzurra, pensata in questo modo per richiamare il colore della polizia di stato. L'intento era appunto quello di donare le ceneri di Aiko al poliziotto Nicola. Le cose però non sono andate esattamente come ci si sarebbe potuto aspettare.

Tarol si è subito avvicinato alle ceneri dell'amico scomparso. Appena si è accorto della signora con l'urna tra le mani, il cane ha improvvisamente lasciato quello che stava facendo e si è precipitato verso il contenitore azzurro. Impossibile sapere cosa abbia pensato il cane, ma sembrava che avesse capito cosa fosse quella piccola scatola di colore pastello. Quello di Tarol è sembrato un vero e proprio addio all'amico che fino a quel momento lo aveva accompagnato nella vita e nel lavoro. Sembrava che il cane avesse capito in qualche modo che nell'urna c'era Aiko. Ai presenti quello di Tarol è sembrato un addio in piena regola. Un saluto, l'ultimo saluto, tra due amici che insieme avevano condiviso tanto. La reazione del cane pastore è stata inaspettata. La scena ha emozionato tutti i presenti, strappando qualche lacrima a coloro che hanno assistito a quello che è apparso proprio come un commovente addio.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.