Cronache

Cani impiccati nel bosco, le foto choc indignano il web

L'inquietante scoperta a Montecorvino Rovella, in provincia di Salerno. Le immagini postate in rete destano l'indignazione di cittadini e ambientalisti

Cani impiccati nel bosco, le foto choc indignano il web

Il web s’indigna per l’ennesima brutalità contro gli animali. A Montecorvino Rovella, in provincia di Salerno, sono stati ritrovati morti tre cani, due dei quali impiccati. Le crude immagini, postate online dai cittadini che hanno fatto la macabra scoperta, hanno immediatamente fatto il giro della rete.

Giovedì scorso è avvenuto il ritrovamento inquietante. Due degli animali, che ai primi controlli sarebbero risultati privi dei microchip, sono stati ritrovati appesi, con una corda al collo, agli alberi che circondano la zona del santuario locale dedicato alla Madonna dell’Eterno. Un altro, invece, era dotato di un microchip che però non risultava censito dall’anagrafe.

Di taglia mediogrande, con ogni probabilità si tratta di animali randagi. Forse inselvatichiti dal fatto di essere stati abbandonati e costretti a vivere in natura. Dopo la scoperta, sono stati allertati carabinieri e il personale veterinario dell'Asl locale.

Le immagini dei cani sono state postate in rete, accompagnate da un coro di indignazione sono diventate letteralmente virali. Adesso si indaga per scoprire cosa sia accaduto e per scoprire la mano che ha ucciso gli animali dopo la denuncia presentata dagli ambientalisti che vogliono vederci chiaro sull’episodio.

Non si tratta del primo caso del genere, non è la prima volta che le immagini che testimoniano la violenza sugli animali – anche molto crude – finiscono in rete dove sollevano polemiche e rabbia. Nei mesi scorsi, questa volta a Benevento, le foto di un altro cane, impiccato, destarono lo sconcerto di cittadini e ambientalisti mentre a

html" data-ga4-click-event-target="internal">Salerno, un video incastrò un uomo di 60 anni che uccise a calci la sua stessa cagnolina.

Commenti