Fa un selfie con Salvini: insulti contro il giallista. E il noir vola in classifica

Il noir Il Mostro di Milano scala la classifica di Amazon dopo una fotografia dello scrittore Fabrizio Carcano con Matteo Salvini. E scoppiano le polemiche

Fa un selfie con Salvini: insulti contro il giallista. E il noir vola in classifica

Una foto pubblicata sul Facebook e il libro immortalato che scala la classifica di Amazon posizionandosi al primo posto. Un "giallo" che ha creato molte polemiche. Lo scorso 6 dicembre, lo scrittore e giornalista Fabrizio Carcano ha postato sulla sua pagina social una foto con il leader della Lega, Matteo Salvini. L'ex ministro dell'Interno teneva in mano uno dei noir del giallista milanese, Il Mostro di Milano. Nella didascalia che accompagnava la foto, una dedica: "Buona lettura Matteo!".

Poteva sembrare una semplice foto, invece si è rivelata molto di più. Sotto al post sono fioccati, come era prevedibile, decine di commenti. Positivi, di che ammira lo scrittore e il politico, ma anche negativi. E non sono mancati neanche gli insulti. "Ho dovuto cancellare diversi commenti di insulti a me e a lui", ha spiegato con amarezza Fabrizio Carcano ad un utente su Facebook.

Ma non è finita qui. Già, perché il giorno dopo la pubblicazione della foto sul social con Matteo Salvini (il 7 dicembre), il noir Il Mostro di Milano è salito in cima alla classifica di Amazon. Nella categoria gialli e noir, il libro di Carcano si è posizionato infatti primo. E anche qui, come riporta Affari Italiani, non sono mancate le polemiche. Il noir uscito nel luglio del 2017 è tornato alla ribalta, occupando il primo posto in classifica. Per una foto (con Matteo Salvini), commentano gli utenti.

"E nella sera di Sant’Ambrogio, nella serata di festa per Milano e i milanesi il mio noir milanese Il Mostro di Milano torna in testa tra i gialli e noir di Amazon. Alla faccia dei rosiconi", aveva scritto l'autore per festeggiare il primo posto in classifica. Ma dopo un weekend di insulti e di polemiche, questa mattina Carcano ha precisato. "Il libro era secondo sia giovedì (5 dicembre, ndr) che venerdì mattina (6 dicembre, ndr) per cui era già ben posizionato. La foto lo ha trainato al primo posto ma ripeto ero secondo da giorni", ha spiegato Carcano cercando di spegnere le polemiche.

Decine i lettori che hanno sostenuto il loro scrittore preferito e che si sono detti sconcertati per le polemiche: "Ma possibile che debban far polemica su tutto?", si legge tra i commenti. "E comunque sono ancora primo anche stamattina (lunedì 9 dicembre, ndr)", ha scritto ancora sul social l'autore, premiato dai suoi fan ad ogni nuova uscita in libreria.