Caserta, scacco al clan Piccolo-Letizia: trenta arresti

Il clan Piccolo, da anni ormai, è in guerra con l'altro clan attivo a Marcianise: i Belforte

Duro colpo quello inferto dagli inquirenti al clan Piccolo-Letizia, attivo nella zona di Marcianise (Caserta). Il Gip del Tribunale di Napoli, infatti, ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare, poi eseguita dalla Polizia di Stato, nei confronti di trenta affiliati al clan. L’indagine è stata coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli. Il blitz è avvenuto questa notte, e ha visto impegnati diversi uomini della Polizia di Stato che, con l'ausilio degli elicotteri, hanno sorvolato la zona interessata dall’operazione e anche tutte le aree limitrofe.Tra gli indagati, dodici risultano già detenuti e il provvedimento è stato notificato in carcere.

È bene ricordare che il clan Piccolo, da anni ormai, combatte una agguerrita battaglia con l'altro clan attivo a Marcianise: i Belforte. Al centro della contesa, neanche a dirlo, il controllo degli affari illeciti dellla zona che, in questo territorio, consistono soprattutto nello spaccio di droga, nelle estorsioni e nella gestione degli appalti pubblici. Un'operazione, questa, che rappresenta una boccata d'aria fresca per i casertani che, da troppo tempo, si trovano al centro di una guerra criminale per il controllo degli affari criminali. Oggi, dopo questo blitz, il Sistema ha perso.