Vignetta choc di Vauro: pur di attaccare Salvini sfrutta il dramma dell'Etna

Mare di polemiche per la vignetta in cui il vignettista toscano sfrutta il dramma del terremoto in Sicilia per accanirsi, ancora una volta, contro il vicepremier

Vignetta choc di Vauro: pur di attaccare Salvini sfrutta il dramma dell'Etna

Come sfruttare al meglio il dramma di Catania per affilare le armi e proporre l’ennesima stoccata politica contro Salvini? Chiedere al super-esperto Vauro.

La mancanza di tatto da parte del vignettista non è una novità, visto, per citare solo un esempio, l’accanimento contro Fredy Pacini all’indomani dell’uccisione del rapinatore che si era introdotto all’interno della sua attività.

Nella nuova “raffinata” vignetta d’introduzione a Il Fatto Quotidiano, il leader leghista si lascia andare ad un “Forza Etna”, salvo poi interrompere l’esternazione e tapparsi la bocca, accompagnando il gesto con un “Ohps”. Il risultato è un “esilarante” “Forza EtnOhps”, che, non è difficile da credere, non avrà fatto piacere più ai poveri siciliani colpiti dallo sciame sismico che al vicepremier stesso, eterno bersaglio di Vauro.

A margine della “vignetta satirica” campa la scritta “La politica della Lega è cambiata”, ma davvero per quanto ci si possa sforzare è difficile trovare il lato comico di una scena del genere, dura da digerire per chiunque sia dotato di un minimo di buon senso.

Pesanti le reazioni sulla pagina Facebook del vignettista, come quella di una ragazza che commenta: “Pensavo che lei fosse una persona, invece è solo un escremento”. Commenti che chi amministra la sua pagina del social network si è affrettato a far sparire, lasciando solo quelli che danno sostegno al vituperato Vauro.

Insomma l’ennesima polemica costruita su una tragedia, l’ultima in ordine cronologico quella di Catania. Resta da capire quale sarà il prossimo obiettivo su cui banchettare.

Autore

Commenti

Caricamento...