Il bluff di chi vuole bloccarci: "Virus? Nessuna competenza"

Cento tra fisici, matematici e accademici hanno inviato una lettera al governo e a Mattarella chiedendo misure ancora più restrittive. "Ma non hanno le competenze necessarie per farlo", ci ha detto Massimo Clementi, virologo del San Raffaele

"Ad ognuno il suo mestiere", è una celebre frase che fa parte di citazioni ed aforismi. Ma nel mondo 2.0 in cui tutti sanno tutto di tutto e parlano di tutto, il detto può andare tranquillamente in pensione. La missiva che cento firmatari hanno inviato al presidente della Repubblica Sergio Mattarella ed al presidente del Consiglio Giuseppe Conte con la richiesta di "provvedimenti drastici nei prossimi due o tre giorni" circa la fase epidemiologica che sta vivendo il Paese ha una specie di vizio di forma: non c'è nemmeno l'ombra di chi si occupa di medicina o virus.

Ecco chi sono i firmatari

Cominciamo con colui che ha lanciato l'appello: il presidente dell'Accademia dei Lincei Giorgio Parisi, considerato tra i fisici più autorevoli al mondo e primo firmatario della missiva. Il professore, ordinario di fisica teorica alla Sapienza di Roma, tramite il blog dell'Huffingntonpost, ha scritto che se le misure di contenimento non saranno drastiche, il rischio è di avere "oltre 500 morti al giorno nel mese di novembre".

Tra gli altri firmatari, figura il rettore dell'Università Normale di Pisa Luigi Ambrosio, professore ordinario di matematica. I suoi principali interessi di ricerca riguardano il calcolo delle variazioni, la teoria geometrica della misura, la teoria del trasporto ottimale e le loro applicazioni alle equazioni alle derivate parziali. Da un prof ad un altro, ecco anche Gianfranco Viesti, professore ordinario di economia applicata dell'Università di Bari, specializzato in economia applicata e politiche economiche europee.

Ecco un geologo ed un docente di Costituzionale. Tra matematici ed economi, non poteva mancare anche un geologo e presidente dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Carlo Doglioni, i cui studi riguardano, ovviamente, principalmente terremoti e tutto quanto abbia a che fare con la geologia; poi c'è Alfio Quarteroni, professore di analisi numerica al Politecnico di Milano: i suoi interessi di ricerca riguardano la modellistica matematica, l'analisi numerica, il calcolo scientifico e l'applicazione alla meccanica dei fluidi, geofisica, medicina e miglioramento delle prestazioni sportive. Nell'elenco c'è anche Enzo Marinari, professore ordinario di fisica teorica alla Sapienza di Roma e, sempre della Sapienza, c'è anche un altro docente, questa volta di diritto costituzionale: si tratta della professoressa Roberta Calvano, esperta di tematiche sul diritto costituzionale italiano e le implicazioni con il processo di integrazione europea.

C'è anche un'astronoma. Nell'eterogeneità delle firme c'è anche Pierangelo Marcati, professore ordinario presso il Gran Sasso Science Institute, di cui è prorettore vicario e direttore scientifico dell'Area matematica e Alessandra Celletti, astronoma italiana e direttrice del dipartimento di matematica dell'Università Tor Vergata di Roma, il cui campo di ricerca è la meccanica celeste. Concludiamo la breve carrellata di scienziati con Fernando Ferroni, presidente dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

Che attinenza hanno con il virus?

Le eccellenze che abbiamo elencato sono soltanto una parte dei 100 firmatari, di cui fanno parte decine di accademici di vario genere e titolo. Dopo aver analizzato i campi di studio, di lavoro e le loro carriere, una domanda potrebbe sorgere spontanea: come mai dei professionisti che si occupano, normalmente, di altre materie hanno firmato una petizione che riguarda quali debbano essere le misure per contenere l'avanzata del Covid-19 nel nostro Paese? Alla domanda ha risposto, in esclusiva per ilGiornale.it, chi si occupa quotidianamente di virus e, da alcuni mesi, soprattutto del nuovo Coronavirus.

"Qui si parla di altro..." "Come cittadini, tutti hanno diritto di dire quello che pensano su qualsiasi cosa, viviamo in uno stato democratico dove c'è libertà di opinione ed interessarsi di temi importanti che coinvolgono la salute di tutti è legittimo - ci ha detto Massimo Clementi, direttore del Laboratorio di microbiologia e virologia dell'Ospedale San Raffaele di Milano - Però, che siano fisici, matematici, geologi o ricercatori di grandissimo livello scientifico a richiedere il lockdown, mi consenta, lo trovo oggettivamente un po' singolare".

Il professor Clementi sottolinea come l'argomento in questione riguardi qualcosa di specifico, "parliamo di un'infezione virale": il dibattito è già molto acceso tra gli stessi addetti ai lavori che la pensano diversamente praticamente su tutto, dalle misure da adottare fino ad arrivare a questioni squisitamente virali e mediche che, da mesi, inondano le pagine dei giornali e canalizzano l'attenzione televisiva. "C'è già discussione tra vari virologi ed infettivologi, se ci si mettono anche fisici, matematici e chimici... Massimo rispetto, ma è come se io parlassi di cricket".

Gli errori dei modelli matematici. "Si parte da tre assunti e si arriva ad una cerca conclusione. Se il modello, però, fa degli errori di base è sbagliato tutto il modello", dice Clementi, che riporta l'esempio del professor Donato Greco, creatore del laboratorio di epidemiologia dell'Istituto Superiore di Sanità, il quale gli ha riferito che "tutti i modelli matematici, in medicina, sbagliano. I fisici considerano la medicina come se fossero palline di vetro che devono andare in certe direzioni. Il malato, invece, è individualmente diverso l'uno dall'altro, non segue regole fisiche".

Lockdown, sì o no?

Come ben sappiamo, su un tema caldo e delicato come il lockdown ci sono opinioni diverse sia per quanto riguarda la capacità di fermare un'epidemia (molti dicono che la rallenti e basta) sia per la durata nel lungo periodo. "Non si può continuare in eterno e quando si smette è peggio se non interviene qualche evento speciale come può essere un vaccino. Ma cosa ci aspetta dopo non lo sappiamo", incalza Clementi, "Anche la scelta che loro rivendicano (i firmatari, ndr), secondo molti, è sbagliata: lo stesso consulente del ministro Speranza, il professor Ricciardi, ha detto che questo Dpcm non basta, ci vorranno dei lockdown chirurgici, fatti su specifici settori. Anche lui non vuole un lockdown generalizzato".

"Perché ristoranti, teatri e cinema sono chiusi?" "Ma quante persone si infettano al cinema? Lo sappiamo? No, li chiudiamo senza sapere che magari non si infetta nessuno se viene gestito bene", ci dice il prof. Clementi. "Anche per i ristoranti, abbiamo fatto la valutazione di quanta gente si sia infettata? Se già la capienza era stata ridotta, perché chiuderli? Non ci sono dati".

Ecco il contenuto della lettera

Pubblichiamo il testo della missiva arrivata al presidente della Repubblica Mattarella ed al presidente del Consiglio Conte dai cento firmatari. "Come scienziati, ricercatori, professori universitari riteniamo doveroso ed urgente esprimere la nostra più viva preoccupazione in merito alla fase attuale di diffusione della pandemia da COVID-19 e riteniamo utile segnalare all’attenzione delle Istituzioni, del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del Governo, nella persona del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, le stime riportate nell’articolo del Presidente dell’Accademia dei lincei, professor Giorgio Parisi. Ci sentiamo di dare piena adesione alla richiesta contenuta nell’articolo di assumere provvedimenti stringenti e drastici nei prossimi due o tre giorni, onde evitare che, secondo le stime riportate nell’articolo, i numeri del contagio in Italia arrivino inevitabilmente, in assenza di misure correttive efficaci, nelle prossime tre settimane, a produrre alcune centinaia di decessi al giorno. Il necessario contemperamento delle esigenze dell’economia e della tutela dei posti di lavoro con quelle del contenimento della diffusione del contagio deve ora lasciar spazio alla pressante esigenza di salvaguardare il diritto alla salute individuale e collettiva sancito nell’art. 32 della Carta costituzionale come inviolabile. La salvaguardia dei posti di lavoro, delle attività imprenditoriali e industriali, esercizi commerciali, e le altre attività verrebbero del resto ad essere anch’esse inevitabilmente pregiudicate all’esito di un dilagare fuori controllo della pandemia che si protraesse per molti mesi. Prendere misure efficaci adesso serve proprio per salvare l’economia e i posti di lavoro. Più tempo si aspetta, più le misure che si prenderanno dovranno essere più dure, durare più a lungo, producendo quindi un impatto economico maggiore. È per questo che il contagio va fermato ora, con misure adeguate, ed è per questo che chiediamo di intervenire ora in modo adeguato, nel rispetto delle garanzie costituzionali, ma nella piena salvaguardia della salute dei cittadini, che va di pari passo ed è anch’essa necessaria e funzionale al benessere economico".​​

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cgf

Mar, 27/10/2020 - 15:21

ma come? non era uno vale uno? a sx hanno sempre detto questo. Una volta mi lamentai con un cliente, era il titolare, comunista sfegatato, compagno che più compagno non si può con 2 Ferrari ed 1 Porsche in garage, ma viaggiava con una Toyota [superaccessoriata] per non dare nell'occhio. Molto velatamente feci capire che l'impiegata che mi aveva mandato non fosse una cima, prima ancora che finissi mi rispose che vanno benissimo se sanno fare poco, così è più facile educarli, uno sveglio ragiona di testa sua, di portare pazienza. Egli faceva sempre credere loro che fossero tutti bravi, capaci e svegli, così pendono da quello diceva lui e non ragionavano con la propria mente. Pensa quanti inutili idioti, come li chiamava Stalin, ci sono in giro per il mondo.

BEPPONE50

Mar, 27/10/2020 - 15:23

Se questo e' stato detto dall'ospedale San Raffaele e' vangelo????????????????????????????????????????????????????

Ritratto di PeccatoOriginale

PeccatoOriginale

Mar, 27/10/2020 - 15:27

Se Alessandro Ferro non vede la correlazione scientifica tra modelli matematici e la pandemia, dovrebbe davvero cambiare mestiere. Quanto ai prevedibili commenti dei lettori, stendero` un velo pietoso. (Consiglio: Leggete di piu` e scrivete di meno, anche lei Ferro).

mzee3

Mar, 27/10/2020 - 15:32

Ma come hanno fatto mi domando io senza he nessuno vada in piazza a rompere le vetrine!? Ripeto quello che ho letto :La chiave del successo. Per spegnere un focolaio di Covid-19 è necessario agire tempestivamente. Due sono le linee guida seguite dalle autorità cinesi. La prima: ridurre al minimo – se non interrompere – ogni contatto sociale tra i cittadini entro i perimetri della zona rossa in questione. La seconda: testare tutte le persone che vivono nella red zone, così da scovare ciascun paziente positivo. Asintomatici e pauci-sintomatici compresi. A quel punto sarà più facile capire come e dove intervenire, considerando tuttavia che in Cina, a differenza di molti altri Paesi, gli asintomatici vengono trattati e monitorati attentamente finché non si negativizzano.Detto altrimenti, i cinesi sono riusciti a portare il metodo delle 3T (testare, tracciare, trattare) a un livello maniacale.

mzee3

Mar, 27/10/2020 - 15:32

SEGUE : . Non appena si sviluppa un focolaio, le autorità isolano la zona interessata e testano l’intera popolazione. A quel punto milioni e milioni di abitanti vengono “analizzati” in pochissimi giorni. Il gioco è fatto: le autorità sanitarie tracciano i contatti avuti tra gli infetti e gli altri cittadini, e trattano ciascun positivo a seconda della gravità del suo quadro clinico. MA CHI IELO DICE A SALVINI, MELONI RENZI ZANGRILLO & c.?

Ritratto di Zorro474

Zorro474

Mar, 27/10/2020 - 15:36

Chiedono di "fermare il contagio con misure adeguate". I non scienziati evidentemente chiedono misure inadeguate. Ma ci facciamo il piacere!!!

Ilsabbatico

Mar, 27/10/2020 - 15:38

...cominciate a riabbassare i cicli di amplificazione del test (che servirebbe solo per ricerca e non per diagnostica) che avete aumentato 2 settimane fa da 25 a 40... Chi comprende, comprende....

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mar, 27/10/2020 - 15:39

Sarà credibile solo colui che riuscirà a far chiudere i tabacchi. Di fronte a un virus che aggredisce le vie respiratorie, si tengono aperti i tabacchi. Fino a che i tabacchi resteranno aperti, nessuno è degno di essere ascoltato. Stiamo a vedere chi avrà questo coraggio ohohohohohohoh!

baio57

Mar, 27/10/2020 - 15:42

Emblematica la foto, game over ! Poi ci sono i deliri di gente come BEPPONE ANNI'50 e Mangialaprimamela,che per dare peso ai propri convincimenti ,passano ore col Piccolo Virologo, il nuovo passatempo per epidemiologi provetti.

upwithrich

Mar, 27/10/2020 - 15:43

Nel frattempo in Svezia c'è il record di positivi, un altro mito dei virologi da tastiera è crollato

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Mar, 27/10/2020 - 15:45

Se il Giornale fosse meno di parte avrebbe potuto scrivere che cento accademici hanno asfaltato i negazionisti.

Beraldo

Mar, 27/10/2020 - 15:47

Nel mondo è sparita la comune influenza, dati OMS. Il regime farmaceutico dice che è merito delle mascherine, ma al tempo stesso organizza la più vasta vaccinazione da quando esiste il vaccino. In realtà tutti i malati di influenza vengono registrati COVID. In Australia nemmeno un caso da luglio, in pratica un intero inverno senza un caso di influenza registrato. La più grande truffa della storia si evolve.

Ritratto di Gabriele184

Gabriele184

Mar, 27/10/2020 - 15:51

In Italia abbiamo una casta di accademici completamente dissociata dalla realtà.. e la nostra illuminata classe politica pende dalle loro labbra... MATTARELLA, SVEGLIAMOCI!!!

agosvac

Mar, 27/10/2020 - 15:52

Ovvio che il sinistrume dia ragione a chi è a favore della chiusura totale a casa di tutta l'Italia, così non sono solo loro a restarsene chiusi. Però nessuno gli vieta di farlo, deve essere una libera scelta. Se temono di essere contagiati e di morire è giusto che prendano provvedimenti drastici. Ma non possono costringere gli altri a fare quello che fanno loro. Per quanto mi riguarda la mascherina la uso solo ed esclusivamente dove è prescritta ma solo per evitare la multa, visto che non mi posso permettere di regalare dai 400 ai mille euro a Conte. Questo virus non mi terrorizza: se c'è una cosa che ho imparato da lungo tempo è che né nascita né morte dipendono da noi pertanto la morte non mi fa alcuna paura.

Beraldo

Mar, 27/10/2020 - 15:54

PeccatoOriginale e la correlazione scientifica, faccio fatica a leggerti. La scienza è politica, soprattutto quella delle case farmaceutiche. Praticamente tutti i modelli matematici del Royal Institute of Technology sui quali si sono basati i lockdown, hanno fallito la loro previsione. Come quelli sul riscaldamento globale secondo i quali adesso Londra doveva stare sott'acqua. La scienza dello spavento mordi e fuggi, il giorno in cui viene smentita dai fatti la si insabbia e si passa a nuovi spaventi.

Ritratto di Gabriele184

Gabriele184

Mar, 27/10/2020 - 15:54

Stante l'evidenza scientifica e razionale che le premesse delle varie ordinanze e DCPM sono fondate sul NULLA, è evidente che anche le restrizioni imposte non possano avere alcun valore. SONO ATTI ILLEGITTIMI, CHI LI FIRMA VA PROCESSATO!

Beraldo

Mar, 27/10/2020 - 15:56

upwithrich. I positivi a cosa?

steluc

Mar, 27/10/2020 - 15:56

Avrebbero scritto la stessa lettera se le misure adeguate richieste, per esempio, fossero il dimezzamento dei loro emolumenti( lavorano, che caso, in molti nel pubblico) per il ristoro delle categorie colpite?

moichiodi

Mar, 27/10/2020 - 15:56

Ma infatti: hanno fatto un appello da cittadini. Tutto il resto è manipolazione. Come si può fare per fare cessare la guerra in Siria. Mica bisogna essere strateghi militari!

Ritratto di filospinato

filospinato

Mar, 27/10/2020 - 16:00

oggi le malattie si curano con una laurea in legge

fer0244

Mar, 27/10/2020 - 16:08

Ma il vecchio detto: chi sa fare, fa; chi non sa fare, insegna; chi non sa ne fare ne insegnare, COMANDA è ancora valido ?

AjejeBrazow

Mar, 27/10/2020 - 16:10

ho la vaga impressione che questi "consigli" più che a proteggere la popolazione,servano a proteggere il governicchio. Questi "luminari" hanno paura delle elezioni,non der vìruse.

steluc

Mar, 27/10/2020 - 16:10

Abraxasso, fra le varie notizie mi colpì uno studio che sottolineava come fra coloro finiti in T.I. solo il 3/4% era fumatore, Alcuni medici preconizzavano una sorta di protezione da parte della nicotina sul virus. Vedi un po’ i casi della vita.

Ritratto di Lupry

Lupry

Mar, 27/10/2020 - 16:12

@schiacciarayban, quindi il problema non è la palestra ma chi ci va a cazzeggiare; non bisogna chiudere le palestre o i centri estetici o i ristoranti, ma bisogna mandare controlli a tappeto e punire, si, seriamente chi non fa rispettare le regole. E magari in 7 mesi bisognava potenziare i trasporti...isn't it?

jaguar

Mar, 27/10/2020 - 16:14

Se non hanno le competenze necessarie stiano zitti, non fanno altro che alimentare il caos già esistente.

Ritratto di VenCom

VenCom

Mar, 27/10/2020 - 16:16

il Galeazzi è il più grande ospedale ortopedico lombardo, oggi è diventato "solo Covid" annullando tutti gli altri interventi. I negazionisti parlano, il virus lavora

Beraldo

Mar, 27/10/2020 - 16:22

VenCom. I negazionisti parlano, le case farmaceutiche lavorano.

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Mar, 27/10/2020 - 16:22

PeccatoOriginaleha già detto tutto, ma aggiungo che se il medico cura il singolo paziente, di modelli matematici non ne capisce nulla, anche perché non è il suo mestiere. Una pandemia non è semplicemente la somma di un grande numero di malati; è un fenomeno che si descrive con equazioni matematiche le quali permettono di determinare importanti parametri come, per esempio, la soglia minima dell'immuntà di gregge. Una pandemia si sconfigge solo unendo conoscenze di tipo interdisciplinare, come la Fisica, la Matematica, ecc. certo, si può anche rifiutare questo approccio e dire che la Scienza non serve a nulla, che la Terra è piatta e la pandemia un complotto dei rettiliani. Dopotutto uno vale uno, non è vero?!

Ritratto di Fabious76

Fabious76

Mar, 27/10/2020 - 16:25

Se lo stato avesse abbastanza soldi per tenere in cassaintegrazione milioni di italiani e potesse anche contribuire al ristoro per gli imprenditori... La soluzione per diminuire il diffondersi del covid è uno solo! Chiudere le scuole, tutte le attività di ristorazione e somministrazione di alcolici (vietare la vendita anche nei supermercati), fermare metropolitane, gli autobus, i pullman, fare un accordo con i taxi di diminuzione delle tariffe per consentire lo spostamento di chi rimane al lavoro nelle grandi città. Due o tre settimane così e vedreste come cala la diffusione del virus! Il resto può tranquillamente rimanere tutto aperto!!!

baio57

Mar, 27/10/2020 - 16:25

@ filospinato (ore 16.00) ...e l'economia con una laurea in storia contemporanea,e con saggi su Gramsci e Togliatti....

Beraldo

Mar, 27/10/2020 - 16:26

Cassa integrazione, perdita del PIL, tamponi di massa, ristori, malattie gravi non più adeguatamente trattate ... Quante decine di miliardi ci è costato il non aver curato solo chi stava male tenendo aperto il paese? Quanti soldi servivano per potenziare il sistema sanitario?

Ritratto di pipporm

pipporm

Mar, 27/10/2020 - 16:27

Il capo dei pronto soccorso lombardi, Guido Bertolino, chiede un nuovo lockdown totale. E certo dico io, lui salva i pazienti contagiati, non come i nostri poveri politici che devono tutelare i soldi dei commercianti altrimenti perdono i voti. Chi sono gli scienziati per mettere bocca sulla pandemia???

cgf

Mar, 27/10/2020 - 16:30

@filospinato Mar, 27/10/2020 - 16:00 Sicuro? Abbiamo un ministro della Sanità laureato in Scienze politiche, quello dell'economia laurea in lettere, facoltà solitamente scelta chi coi numeri ha poco a che fare, agl'esteri chi prima era direttore distributivo con mansione di collocamento e l'eventuale contestuale consegna diretta dei prodotti oggetto dell'incarico nonché incasso immediato dei medesimi: bibitaio allo stadio. Breve esperienza allo sviluppo economico, ma nessuno lo ricorda più. Posso capire Teresa Bellanova, non è laureata, viene da un'esperienza sindacale agricola, sebbene pianga per ottenere, non sempre… almeno nella vertenza AlmaViva, ma non si può parlare perché potrebbero esserci ancora indagini in corso, non si sa + nulla, ma almeno una patata o un chicco di grano dal vivo le ha viste.

fabioerre64

Mar, 27/10/2020 - 16:36

@Mariopp, se tu non fossi di parte non avresti scritto questa st.....ta. @moichiodi, anch'io faccio un appello da cittadino, ho la stessa identica competenza di questi signori e conosco i numeri come loro in quanto mi documento e sono appassionato di statistica, riaprire subito tutto perchè ad oggi nel mondo si è infettato lo 0,55% della popolazione mondiale e sono morti lo 0,015% della popolazione mondiale. Riprendere a curare i malati veri perché in Italia nei prossimi 3 anni ci saranno 30.000 morti in più a causa della mancate cure che i malati di tumore stanno ricevendo.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 27/10/2020 - 16:36

I virologi li abbiamo ascoltati e gli abbiamo dato retta per mesi, qualcuno è andato dietro a chi sosteneva la morte clinica del virus e adesso il mondo è minacciato da un virus zombi evidentemente! Stimare cosa succederà è di una banalità sconvolgente e davvero non servono scienziati di chissà quale alto profilo per estrapolare l'andamento di ricoveri gravi, gravissimi e decessi di qui a qualche settimana. Persino un modesto accrochiatore di numeri come il sottoscritto aveva detto, a settembre, che se il trend di agosto continuava a dicembre finivamo i posti in TI (attirandosi gli strali di un'orda di minus habentes). Sbagliando peraltro, perché da inizio ottobre s'è manifestato l'impatto della ripartenza di inizio settembre e quindi la sanità andrà in crisi ben prima di fare albero e presepe ... Ah, nella Lombardia della "celeste" eccellenza sanitaria, oggi TUTTI i primari dei Pronto Soccorso hanno chiesto un lockdown immediato altrimenti tra 10 giorni soccombono ...

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Mar, 27/10/2020 - 16:45

Attenzione ai vaccini influenzali: a Trieste su 38 vaccinati in RSA, 38 positivi al COVID19.....

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Mar, 27/10/2020 - 16:50

@fabioerre64: hai ragione, credo che siamo tutti di parte in qualcosa, ma il mio commento non voleva essere a favore delle chiusure, si riferiva solo a come il Giornale riporta le notizie. Non si può andare avanti per settimane a sentire dei virologi che pontificano di economia e poi criticare degli accademici che parlano di epidemia.

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Mar, 27/10/2020 - 16:51

@Beatoangelico 16:45 : questa notizia è stata appena segnalata come fake news proprio in un articolo del Giornale.

emi46

Mar, 27/10/2020 - 16:52

Questi esimi firmatari hanno per caso aggiunto in fondo alla lettera che per tutto il periodo di chiusura rinunceranno al prpopio stipendio?

cgf

Mar, 27/10/2020 - 16:53

@beatoangelico Mar, 27/10/2020 - 16:45 è già stato classificato come fake e c'è l'indagine in corso.

Ritratto di Loudness

Loudness

Mar, 27/10/2020 - 17:09

Gli ospedali prendono 2000€/giorno per ogni paziente Covid... quindi 100 pazienti sono 200.000€ giornalieri... fate voi quattro calcoli sugli interessi in ballo a dichiarare malati covid anche coloro che potrebbero essere curati a casa. Quanto sopra non lo dice un negazionista, ma Bertolaso riportando i dati delle tabelle del Diagnosis related groups (Dgr).

maurizio-macold

Mar, 27/10/2020 - 17:10

@ agosvac (15:52). Signor AGOSVAC, lei non puo' fregarsene del fatto che la pandemia si propaga piu' velocemente se non si rispettano le regole. Per il resto il suo post e' una girandola di vanagloria che poteva risparmiarsi.

Ilsabbatico

Mar, 27/10/2020 - 17:11

Posso ricordare che ogni anno in Italia si ammalano di influenza 6 milioni di italiani, e si contagiano nei momenti di picco fino a 570mila persone a settimana????

cecco61

Mar, 27/10/2020 - 17:11

Parlano perché hanno lo stipendio garantito, senza decurtazione alcuna in quanto tutti rigorosamente dipendentii statali e da bravi comunisti sono disposti a mandare a morire milioni di italiani purché loro continuino a fare i propri comodi senza rischi. @ Peccato originale: piccolo genio lei e i modelli matematici presunti "perfetti" mi spieghi perché, secondo i modelli di altri presunti scienziati, la calotta artica avrebbe dovuto sciogliersi già da almeno 15 anni e invece è ancora lì? L'unico velo pietoso da stendere è sulla sequela di commenti idioti che lei riesce a fare (compresi sugli insulti per tutti coloro che non la pensano come lei).

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 27/10/2020 - 17:23

questa storia è l'ultima della lunghissima serie di conseguenze che ha originato dal fatto che nel dicembre 2017 fu approvata , senza ascoltare le ragioni dell'opposizione, la legge rosatellum (da ettore rosato, senatore del PD, autore della scellerata legge elettorale in vigore!), che ha portato scompensi incredibili alle elezioni di marzo 2018, aggravato anche dall' incredibile errore di salvini di farsi subito un alleato con il M5S!!!! la colpa, come sempre e puntuale, è degli italiani! 50% di questi è complice di questa situazione che si è venuta a creare, di che lamentarsi? :-) ma poi non vedo grandi proteste in piazza, anche se pacifiche, ma solo minute e sparute... come mai?

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 27/10/2020 - 17:24

@Loudness Sa che dice una cosa interessante e non scherzo? Sa che forse mi ha dato la chiave di lettura per capire come accidenti sia possibile che in Lombardia, la Regione, con tutto quello che ha passato, abbia attivato solo una USCA su 3 in 9 mesi? In fondo le USCA fanno esattamente quello, permettono di curare a casa chi non ha sintomatologie sufficientemente gravi da richiedere cure ospedaliere e costano 200/300 euro ad intervento (quindi a paziente al giorno) ... obbligato ... PS in Emilia-Romagna, dove la sanità è molto meno privatizzata, le USCA le hanno attivate TUTTE ...

IronHandIronHead

Mar, 27/10/2020 - 17:24

In primis: smettiamola di dare epiteti. Chi ha detto che il SSN era perfetto e il lockdown una moda da multinazionali da Fazio? Quindi chi negava l'emergenza e andava a drink sui Navigli? Chi erano i Negazionisti? Ricordate? Detto questo, visto che citano la Costituzione, si dimenticano gli articoli 1, 13 e 14, che sono nel titolo I...Ma lasciamo stare. Tutti questi signori che pregano per decisioni drastiche riguardo alle Libertà e al Lavoro, come mai non propongono soluzioni pratiche, mediche per affrontare il picco di casi, come l'aumento delle TI o l'assunzione di giovani medici specializzandi? Forse perché tali soluzioni si scontrano con gli interessi di alcune caste o di alcuni ministeri?

IronHandIronHead

Mar, 27/10/2020 - 17:28

Per altro: io chiudo la mia azienda, mando a casa 1000 persone. D'altronde con le idiozie di costoro, come datore di lavoro sarei responsabile di infezioni in Azienda...Bene questi 100 geni che prendono in massima parte lo stipendio dallo Stato, rinunciano a metà delle loro prebende fino a quando i 1000 collaboratori non rientrano in ditta a fine emergenza? E se nel frattempo le commesse se le aggiudica un Cinese o un Tedesco, li lasciamo a casa per sempre? Come mai gli statali sono in SW al 100% dello stipendio, quando già sappiamo che fanno poco al posto di lavoro, figuriamoci in SW! Per favore, indicare cosa devono fare gli altri stando al calduccio e magari in SW è banale, semplice e anche un po' da vigliacchi.

Beraldo

Mar, 27/10/2020 - 17:29

Quanti decessi covid sono reali sul totale? Perché l'ISS ha smesso di fare verifiche? Quanti ricoveri causati dalla psicosi di massa? Dov'è finita l'influenza nel mondo? Cosa cercano le centinaia di test rt-pcr in circolazione e chi li verifica? Perché viene chiuso il mondo per 1,2 milioni di morti covid (da verificare) e non per 1,4 milioni di morti per tubercolosi? Quanti morti fa il lockdown? Perché non viene vietato l'alcol che fa 3 milioni di morti l'anno? Perché chi ha la psicosi covid beve il vino?

IronHandIronHead

Mar, 27/10/2020 - 17:35

Infine: vista la potenza di fuoco di queste intelligenze, ci dicono per favore su quali modelli matematici si basano, su quali modelli fisici? Se si adotta un Lockdown duro e puro, quante vite si possono salvare? E quante se ne perderanno per il collasso economico prossimo venturo? Sui modelli matematici esiste un caso molto più semplice e di più banale modellazione: il Boeing 737. Dove per voler gabbare la fisica si è voluto gestire un centraggio sbagliato con un SW e con l'elettronica. Sono ormai 2 anni che un velivolo realizzato per la prima volta nel 1964 e con milioni di ore di volo, è a terra per l'ingordigia e la supponenza di una visione puramente da modello matematico...

antiquato

Mar, 27/10/2020 - 17:37

Che sfilata di stipendi statali ! Non ci sono parole. La salute innanzitutto ? Bene, mettete un contributo di solidarietà del 10% agli statali in "smartworking": dopotutto risparmiano benzina e metropolitana. Vedi come passa al volo. Il mondo, gentili studiosi, ha girato pagina, passando dall'ossessione sanitaria alla convivenza; protocolli di cura, attenzione per i contagiati, strutture. Siamo rimasti solo noi col metro della sarta e la tabella ATECO.

sparviero51

Mar, 27/10/2020 - 17:48

QUALCUNO SCRISSE , APROPOSITO DELLE GENTI ITALICHE “ POPOLO DI POETI ,NAVIGATORI E SANTI “ .ORA STIAMO DIVENTANDO FAMOSI PER ESSERE DIVENTATI DEI “ CAZZARI” ,ALMENO A GIUDICARE DA CHI CI RAPPRESENTA !!!

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 27/10/2020 - 17:52

@cecco61 Che lei non abbia idea di quello che dice, lo certifica il mettere a confronto i modelli matematici di previsione del clima con quella che una semplice inferenza statistica su una serie di dati. E' come paragonare in termini di complessità un computer con un abaco! Ah, non so dove lei si informi, ma i "presunti scienziati" come li chiama lei avevano previsto una cosa diversa e cioè la percorribilità della rotta artica senza rompighiaccio entro il 2015 a causa dello scioglimento dei ghiacci perenni. Ha ragione lei, sbagliavano, è successo nel 2017 ...

cgf

Mar, 27/10/2020 - 17:52

@loudness gli ospedali pubblici non sono enti a scopo di lucro. È vero che esiste una specie di gara per riempire i letti, altrimenti dal ministero li segano (è vero), ma in questo periodo non esiste quel problema. S'informi anche sui costi, un posto letto rianimazione/terapia intensiva arriva a costare anche 20mila al giorno UNO SOLO, ecco perché si cerca di non arrivare lì, oltre che non sono infiniti. C

Ritratto di Loudness

Loudness

Mar, 27/10/2020 - 17:57

El Presidente, al 30.04.2020 in Emilia i contagi erano 25.436 per una spesa complessiva di 350.321.704€ quindi ogni paziente è costato 13.733€. In Lombardia con una spesa complessiva a quella data di 392.141.362€ e 75.732 pazienti risultano 5.178€/paziente. Nella Campania di De Luca, ogni paziente è costato 76.308€ in quanto su 4.423 contagi hanno speso 337.512.245€ (fonte dipartimento prot. civile.)Con questo giro d'affari solo per gli ospedali il Covid ce lo porteremo dietro per 5-7 anni.

baio57

Mar, 27/10/2020 - 17:58

@ IronHandlronHead Ragionamento razionale che non fa una grinza, ma sarà recepito dalle intellighenzie...ehm..ignoranzie , in maggioranza fankazziste di stato che commentano qui ?

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 27/10/2020 - 18:09

@cgf Ovviamente non si sta riferendo alla Lombardia dove i posti letto in strutture private convenzionate superano quelli delle strutture pubbliche...

ilrompiballe

Mar, 27/10/2020 - 18:27

mzee3 15.32: Quello che ha scritto va indirizzato a Conte e soci, non a Salvini-Meloni-Zangrillo. Ha sbagliato indirizzo.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 27/10/2020 - 18:27

@Loudness Non conosco i dati che sta mostrando ma non ho capito cosa cambino nel fatto che una regione (anzi 2 considerato che anche il Piemonte è "virtuoso") ha fatto quello che doveva in termini di capacità di curare a casa chi si può e finché si può e un'altra, peraltro quella con il bilancio sanitario in attivo, di sbandierata eccellenza e che più è stata colpita, ha fatto un terzo di quello che doveva fare. I possibili motivi sono due, scelga quello che preferisce 1) incapacità organizzativa (hanno avuto 6 mesi per formare le squadre), 2) scelta deliberata di ospedalizzare ...

machimo

Mar, 27/10/2020 - 18:33

Vorrei capire il motivo vero. Che gente strana come vogliono distruggere il paese più bello del mondo.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 27/10/2020 - 18:43

oselè,oselè, fe el to mestè!!!

polonio210

Mar, 27/10/2020 - 18:44

Manca solo il Mago Otelma

Maver

Mar, 27/10/2020 - 19:00

I buoni propositi degli stipendiati a vita (per quanto illustri) non possono ambire all’attendibilità. Ma non è solo questo il problema. Qualcuno per descrivere gli intransigenti sostenitori del primato sanitario, su tutti gli ambiti sociali, ha avanzato la metafora del contadino che vedendo il proprio campo invaso dai parassiti appicca il fuoco per poi riflette compiaciuto sulla devastazione compita: “ ho vinto”. Certo, peccato che il campo non esista più. La gestione dell’economia può essere cagione di vita e di morte al pari della profilassi sanitaria. Facciano onestamente il calcolo di quante probabilità, vi sono per questo paese di rialzarsi da un collasso economico e ci facciano sapere, a onore della loro statura intellettuale.

cgf

Mer, 28/10/2020 - 10:13

@El Presidente Mar, 27/10/2020 - 17:24 Davvero? lei in ER trovava cliniche private con letti liberi e/o è riuscito a curarsi? Anche qui hanno usato hotel e RSA, andava di lusso, chi era a casa ha aspettato SENZA POTER USCIRE anche 25 giorni un tampone. Io avevo un appuntamento a Novembre, annullato ad Aprile ed ancora a data da destinarsi. Una visita specialistica, ho pagato anche il ticket, a Maggio l'ho avuta telefonicamente, è questo "il servizio a domicilio"? Parlo direttamente di me che abito in ER. Ma non buttiamola sul campanilismo, questi più/meno bravi di quelli, cerchiamo piuttosto di essere costruttivi anche perché la Lombardia cura molti più malati di altre regioni di quanto le altre regioni facciano. NON Buttiamo via anche il bambino (pulito) con l'acqua sporca.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 28/10/2020 - 10:49

@cgf Non sto parlando dei mesi dell'emergenza ma di oggi. E non sto parlando di Sanità in generale ma di gestione del Covid. Lei è in ER io in Lombardia quindi ciascuno conosce molto bene la propria realtà. Ha ragione, se dovessi avere una qualche patologia probabilmente la Lombardia mi dà ottime assicurazioni di essere curato bene e in tempo ma dal punto di vista gestione malati Covid la sua regione è più avanti perchè, oggi ripeto, può permettersi di curare a casa molte più persone di quanto non sia in Lombardia che invece ospedalizza sistematicamente e, guarda caso, è la prima regione in cui i PS stanno andando in crisi, del resto se la gente che sta male chiama e non ha la garanzia che dei medici verrano a visitarla a casa a breve cos'altro dovrebbe fare? Da lei c'è una USCA ogni 50.000 abitanti, come legge prevede, qui ce n'è una ogni 150.000. Colpa o dolo non so, certo è che quando un malato Covid diventa profittevole per i privati i dubbi vengono ...

Alessandro.Pisan

Mer, 28/10/2020 - 11:24

Gli evocatori di confinamento hanno tutti lo stipendio assicurato da mamma stato e non dimostrano molta attenzione per chi da tale scelta verrebbe invece danneggiato.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 28/10/2020 - 11:24

@Mariopp - se tu non fossi di parte, non avresti scritto nulla.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 28/10/2020 - 11:34

Bloccate immigrati e clandestini. loro girano senza mascherine e non vengono nè fermati, nè multati, nè cacciati. Provate a studiare nel frattempo questi amici dei comunisti quanta gente hanno infettato? Inutile fare il lockdown se importiamo continuamente gente infetta che si ribella a stare in quarantena onei cenrti di accoglienaz. Grazie sinistra.

Ritratto di pipporm

pipporm

Mer, 28/10/2020 - 11:38

Ferro ha legami di parentela con Tiziano? Vada a cantare

donzaucker

Mer, 28/10/2020 - 11:39

Avete ragione questi 100 scienziati sbagliano, da oggi in poi seguirò solo ed esclusivamente i consigli dei veri esperti: Gli articolisti del Giornale ed i vari commentatori (soprattutto Piersilvio46 e Quintus_Sertorius i miei preferiti e più autorevoli).

baldob

Mer, 28/10/2020 - 11:42

Istituto Superiore di Sanità. "RAPPORTO ISTISAN 06/33". Scenari di diffusione e controllo di una pandemia influenzale in Italia. Il rapporto, liberamente scaricabile, dimostra (figura 5), che il lockdown ha il solo effetto di traslare di poche settimane in avanti il picco dei contagi, il cui numero resta circa uguale (ne ho parlato e ne parlerò ancora su facebook. Esprime anche alcune verità sui vaccini che non sono in grado, da soli, di risolvere i problemi). L'articolo dimostra che pur essendo dei luminari in alcuni campi, cosa che concedo senza problemi, si possono però scrivere sciocchezze rispetto ad argomenti circa i quali si è in tutta evidenza ignoranti. Sempre vero il "sutor ne ultra crepidam". Stupisce, però, che illustri fisici e matematici si dimostrino totalmente ignari rispetto a modelli che, tranne alcuni dati di input provenienti dalla medicina, sono problemi squisitamente matematico-statistici. In particolare che, ciò nonostante, ne parlino. A vanvera

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Gio, 29/10/2020 - 10:56

Mariopp@ e cgf@: esatto !... come vedete l'informazione è drogata, a partire dai dati e dalle notizie diffuse dal Governo. Chi non ha esperienza diretta, ma si affida solo all'informazione e ai media, non dovrebbe parlare, invece il caos è cercato e voluto dal burattinaio.