Chi vuole infangare la scienza

Ora ci si mettono pure i sanitari, non dei servizi igienici (magari), ma cinquanta operatori sanitari che hanno fatto irruzione all'assemblea dell'Ordine dei medici a Roma urlando "vergogna!" e "mafiosi!", con intervento di polizia e carabinieri

Chi vuole infangare la scienza

Ora ci si mettono pure i sanitari, non dei servizi igienici (magari), ma cinquanta operatori sanitari che hanno fatto irruzione all'assemblea dell'Ordine dei medici a Roma urlando «vergogna!» e «mafiosi!», con intervento di polizia e carabinieri. La pattuglia di No Vax sanitari si lamenta perché se non vaccinati medici e infermieri vengono sospesi o demansionati (mi pare il minimo), e nel blitz sono riusciti anche a far rimandare l'assemblea di approvazione del bilancio, ma soprattutto io direi a gettare fango sull'intera categoria, che non è fatta per fortuna di questi smandrappati complottisti. Già un No Vax di per sé fa abbastanza impressione: c'è già l'obbligo vaccinale per i bambini, c'era per vaiolo o poliomielite, e proprio grazie a questi vaccini siamo usciti a debellare pericolose pandemie. Ma sentirlo da chi opera nella salute pubblica è doppiamente inaccettabile, perché mette a rischio la vita degli altri, oltre a esibire una dose di ignoranza che non potrà essere curata con nessuna dose di vaccino. Per cui, solita storia: non vogliono vaccinarsi perché è un siero sperimentale (non è sperimentale e non è un siero), non è sicuro (non è vero, è molto più sicuro di tutti gli altri vaccini che hanno debellato altre pandemie), e immagino che «mafiosi» sia riferito ai medici complici di Big Pharma, cioè delle industrie farmaceutiche che grazie alla comunità scientifica producono farmaci che in un secolo hanno triplicato la vita media. Tra l'altro curare il Covid (quando non si muore) porterebbe a Big Pharma molti più introiti che vendere vaccini. Si sente dire che ognuno debba essere libero di scegliere, o si sente parlare di dittatura sanitaria, e va benissimo finché stai a casa tua. Io stesso sono un fumatore, ma non posso fumare in locali e mezzi pubblici e neppure negli uffici, ed è giusto perché fumare riguarda solo me finché non danneggio qualcun altro. Cosa c'è dentro il vaccino? Di certo non lo sanno i No Vax né i cinquanta sanitari, così come di ogni farmaco approvato che prendiamo, e non solo farmaci. Pensate di ingerire un boccone di un alimento sulla cui etichetta ci fosse scritto «aspartic acid, E460, phenylalanine, threnine, isoucenine, linoleic acid, phytosterols, 2-methylbutyl ethanoate, 3-methylbutyl-1-ol, E101, 2-hydroxy-3-methylethyl» (ecc, la lista è lunga), lo rifiutereste come una schifezza chimica, mentre è una semplice banana. D'altra parte tutto è chimico, anche il cervello dei No Vax, ma se vogliono fare gli operatori sanitari altro che demansionamento, io li lascerei a occuparsi dei sanitari di casa loro.

Commenti