Chieti, lanciano uova contro le macchine: fermati tre ragazzi

Il gruppo è stato fermato dopo un breve inseguimento: nella macchina sono stati trovati una pistola giocattolo, un martello e delle forbici

Per puro divertimento hanno deciso di lanciare uova contro le macchine parcheggiate nei paraggi della stazione ferroviaria. Così tre ragazzi sono stati fermati dopo il gesto goliardico. È successo due giorni fa a Chieti Scalo, precisamente in viale Benedetto Croce: qui il gruppo è stato segnalato alla centrale operativa dei carabinieri verso le ore 5:30 della mattina.

Breve inseguimento

I ragazzi erano a bordo di una macchina nera di piccola cilindrata, fa sapere la redazione di ChietiToday. I militari hanno provveduto ad avviare tutte le attività di ricerca del caso e nel giro di pochi minuti hanno rintracciato il tre: dopo un breve inseguimento è stata fermata una Daewoo.

All'interno della vettura vi erano un 20enne, un 17enne e un 16enne: tutti e tre hanno subito ammesso di essere stati i colpevoli del lancio di uova. Il veicolo è stato sottoposto a perquisizione: sono stati rinvenuti una pistola giocattolo, un martello di ferro (lungo 29 centimetri), un paio di forbici e sette uova (quelle rimaste sul tappetino). Il maggiorenne è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Chieti per porto ingiustificato di tali oggetti atti ad offendere e per “danneggiamento”; i genitori dei minorenni sono stati messi al corrente dell'accaduto ed è stata interessata la competente Procura per i Minori di L’Aquila.