Claudia Letizia seguita da un maniaco: "Appena mi ha vista ha iniziato a masturbarsi"

La showgirl, conduttrice del programma "Facciamolo adesso" su radio Kiss Kiss, venerdì si è trovata un maniaco vicino alla sua auto. L'uomo ha iniziato a masturbarsi e le avrebbe danneggiato l'auto

A un primo sguardo le è sembrato un passante come un altro. Un ragazzo sui 25-30 anni. Con occhiali e capelli lunghi. Invece, probabilmente, ha aspettato che scendesse dallo stabile. E c'è la possibilità che l'abbia anche seguita. È così che Claudia Letizia, showgirl, speaker radiofonica e performer di burlesque, vista nella Casa del "Grande Fratello", in qualche fiction, a teatro e nei salotti televisivi, è stata vittima di un maniaco. Che, davanti a lei, ha iniziato a masturbarsi.

Secondo quanto riportato da Leggo è accaduto venerdì, nel tardo pomeriggio, quando la conduttrice di "Facciamolo adesso", un programma di intrattenimento serale che tratta di sesso e di eros, in onda su radio Kiss Kiss, si trovava nello stabile di via Sgambati, al Rione Alto, a Napoli, per una riunione fuori programma. La showgirl, verso le 18, è uscita dall'edificio e si è diretta verso il parcheggio a riprednere la sua auto. E, lì, proprio accanto alla sua macchina, ha trovato un uomo. Con uno smartphone in mano.

L'atto osceno fuori dall'auto

Appena salita, la donna avrebbe messo la sicura. Un'abitudine, più che una necessità. Perché, come ha raccontato lei stessa, "Il fatto di essere al buio, con uno sconosciuto davanti, mi ha istintivamente suggerito di chiudermi dentro". Qualche secondo dopo, l'uomo si sarebbe messo vicino al finestrino, aprendosi i pantaloni, e avrebbe iniziato a masturbarsi. Guardandola con insistenza. Claudia Letizia,a quel punto, avrebbe messo in moto l'auto velocemente e se ne sarebbe andata, avvertendo, però, il direttore della radio. Secondo quanto raccontato dalla donna, all'arrivo del collega l'uomo si sarebbe dileguato. "Lì per lì non ho avuto paura, se mi sono messa al telefono è perché ho pensato che fosse il caso di essere prudenti", ha chiarito la conduttrice. "Lo ricordo benissimo", ha detto Letizia, "più che altro faceva pena, era un poverertto disturbato. Mentre si toccava mi guardava, con aria di soddisfatta e di sfida".

La scoperta successiva

Ad allarmare la showgirl però un'altra scoperta, una volta arrivata a casa. La donna, infatti, si sarebbe resa conto che le due ruote posteriori erano sgonfie. Sabato Letizia, tornata in radio, ha visionato la registrazione delle telecamere di sorveglianza e, nel video, avrebbe riconosciuto l'uomo aggirarsi, a lungo, attorno alla sua macchina e trafficare con gli pneumatici. Ma non solo. "Dalle immagini", riferisce la donna, "si capisce che mi ha anche graffiato il cofano, disegnando uno strano segno a forma di '8'". Che il marito avrebbe, poi, scoperto portanto la macchina in riparazione.

Letizia vittima di "molestie" anche sul web

Intanto, Radio Kiss Kiss ha fatto sapere di avere preso provvedimenti per rafforzare le misure di sicurezza. Per Claudia Letizia, infatti, non sarebbe il primo episodio spiacevole. L'attrice ha raccontato di essere stata vittima, tempo fa, di molestie "da parte di un regista cinematografico". Sui social, poi, sono numerosi i commenti alle sue foto. "A questi, però, sono abituata, non mi spaventano. Con il mestiere che faccio, dal burlesque al programma sul sesso, è purtroppo normale che ci siano. Di solito li leggo assieme a mio marito e ci facciamo una risata", ha spiegato la conduttrice. C'è chi le scrive frasi molto volgari e chi, addirittura, le offre denaro in cambio di "prestazioni". Anni fa ebbe anche un persecutore telefonico. La cercava con numeri diversi e anche via e-mail. "Affronto il rapporto con il mio corpo in modo molto autoironico. Anche perché non riesco a credere di essere davvero un oggetto di mire: ho quasi 40 anni", specifica Letizia. Che, però, è preoccupata per le ragazze più giovani, che possono essere meno lucide e trovarsi facilmente nei guai. Il fatto accaduto fuori dal lavoro l'ha comunque molto turbata: "Non è bello trovarsi di fronte a un atto sessuale che qualcuno, contro la tua volontà, ti usa contro. È comunque una violenza e noi donne non dobbiamo abituarci a subire. E poi voglio essere sicura che la presenza di quel tizio, in quell’ora e in quel luogo, sia stata solo una combinazione".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.