Il Colle, le Foibe, Napolitano e l'ipocrisia rossa

Compagni che sbagliano

Attenti a cantar vittoria troppo presto, perché il trinariciuto è sempre in agguato. Ed è ancor più pericoloso sotto le mentite spoglie di chi ha tumulato il Pci, dilavandone le spoglie nel Pd, ma conservando nel Dna le tracce del comunismo, l'ideologia responsabile del maggior numero di morti nella storia.

E allora bene, anzi benissimo che il Giorno del Ricordo sia stato per la prima volta celebrato con tutto il risalto istituzionale che merita. Male che per questo sia stata necessaria una legge dello Stato e siano passati molti anni da quel 30 marzo del 2004 in cui è stata promulgata, perché i trinariciuti si vedessero costretti a rendere (obtorto collo) il dovuto onore a donne e uomini stuprati. Nel corpo e soprattutto nella dignità di esseri umani. Ottimo il discorso del presidente Sergio Mattarella che ha finalmente urlato al mondo che quella gente non fu ammazzata perché fascista, ma soltanto perché era italiana. E orgogliosamente italiana. Meno buono che dovendo ringraziare un suo predecessore, non abbia scelto Carlo Azeglio Ciampi che diede grande impulso al riconoscimento di quell'orrore o Silvio Berlusconi sotto il cui governo quella data fu fissata, ma il rosso Giorgio Napolitano. Quello a cui piacevano i carri armati sovietici che entravano a Budapest, che dedicò la vita a cantare le magnifiche sorti e progressive portate dall'Unione sovietica comunista nel mondo e che aspettò un'età più che matura e la salita al Colle per pronunciare qualche parola sugli italiani infoibati e i 300mila esuli costretti a lasciare le proprie case in Istria e Dalmazia.

Così come è male, molto male che proprio in corrispondenza di una piena celebrazione del Giorno del Ricordo, mai come quest'anno sia cresciuta a dismisura la richiesta di convegni negazionisti per sostenere che quei poveri martiri un po' se l'erano cercata. E ad aumentare l'orrore c'è che tali obbrobri non sono arrivati solo da invasati che davanti alle scuole di Milano hanno distribuito volantini con scritto «Infoibiamo la merda fascista» che «dipinge il popolo italiano come vittima di un'agguerrita pulizia etnica che non è mai esistita», ma anche dall'Anpi, l'associazione dei partigiani che vive grazie alle nostre tasse e cose come queste se le potrebbe (e dovrebbe) risparmiare. Ma grave è anche il post messo ieri sui social dal gruppo Pd in Regione Lombardia. «Oggi ricordiamo gli uomini e le donne infoibate perché l'orrore della tragedia delle foibe non si ripeta più». E fin qui poteva essere una toppa retorica messa dopo la denuncia del Giornale di un loro consigliere di Municipio che voleva impedire la proiezione del film «Rosso Istria» sulla tragedia di Norma Cossetto, uccisa da partigiani jugoslavi e italiani nel 1943 nei pressi della foiba di Villa Surani. Il grave sta nel resto. «La memoria non ha colore politico e le vittime non hanno bandiere». Eh no, cari trinariciuti del Pd. Il colore degli infoibatori è ben chiaro: è il rosso dei feroci titini, responsabili della pulizia etnica e di molti partigiani rossi che uccisero fascisti, ma anche partigiani bianchi, preti, donne e ragazzini. Lo stesso rosso del Pci di Enrico Berlinguer e Massimo D'Alema. E il rosso di Giorgio Napolitano, come rosse erano le bandiere del sindacato e del Pci che alla stazione di Bologna presero a sassate e sputi il treno che nel febbraio del 1947 trasportava gli esuli del quarto convoglio marittimo di Pola, buttando sulle rotaie il latte destinato ai bambini in grave stato di disidratazione e il loro cibo nella spazzatura. Come di sinistra sono le giunte che hanno fatto passare anni prima che Milano potesse erigere (e ancora non è stato eretto) un monumento ai martiri. Mentre le vittime, cari compagni trinariciuti del Pd, erano uomini e donne di grande coraggio che una bandiera l'avevano: quel Tricolore impugnato di fronte alla barbarie comunista e alle torture dei partigiani italiani e titini. Un vessillo sacro, tenuto sempre alto. Anche a prezzo della vita.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di indicazionediconfine

indicazionediconfine

Lun, 11/02/2019 - 16:38

Grazie sig. Giannino della Frattina. I sinistri dopo l'orrore avrebbero voluto anche riscrivere la Storia. Non ci sono riusciti e non ci riusciranno nonostante l'Anpi e tutti i loro convegni. Ecco perchè l'unica cosa che hanno saputo fare è un'altra menzogna, quella di cambiare nome e farsi chiamare DEMOCRATICI.

papillon50

Lun, 11/02/2019 - 16:38

Comunisti? Gentaglia senza Patria e senza onore: sempre e dovunque.

ESILIATO

Lun, 11/02/2019 - 16:45

Sarebbe interessante se un magistrato italiano avesse il coraggio e la correttezza di aprire una investigazione sul comportamento di Napolitano nell' ottobre 1956 quando incorragio ed applaudi le truppe russe mandate da Krushev a massacrare il popolo ungherese.

VittorioMar

Lun, 11/02/2019 - 16:49

...non deve più rendere CONTO AGLI UOMINI....lo HANNO GIA' GIUDICATO....ma a se stesso ...!!!

Rottweiler

Lun, 11/02/2019 - 16:54

Togliere per legge ogni contributo/ esenzione/ sgravio/ elargizione/ gratuita' a livello statale/ regionale/ provinciale/ comunale a queste zecche rosse di anpi.

paolino_fastidioso

Lun, 11/02/2019 - 16:55

Se posso, vorrei ricordare come il giornale l'Unità avesse affrontato il "problema" degli esuli nell' edizione del 30 novembre 1946: "Non riusciremo mai a considerare aventi diritto ad asilo coloro che si sono riversati nelle nostre grandi città. Non sotto la spinta del nemico incalzante, MA IMPAURITI DALL' ALITO DI LIBERTA' CHE PRECEDEVA O COINCIDEVA CON L' AVANZATA DEGLI ESERCITI LIBERATORI". E bisogna ricordare che i profughi erano ITALIANI in Italia. Ora gli apparteneti allo stesso schieramenro dell' Unità promuovono senza condizioni l' invasione di extracomunitari CLANDESTINI. Complimenti. Saluti e grazie

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 11/02/2019 - 16:55

Le "conquiste " del comunismo: Unione Sovietica, 20 milioni di morti Cina, 65 milioni di morti Vietnam, un milione di morti Corea del Nord, 2 milioni di morti Cambogia, 2 milioni di morti Europa dell'Est, un milione di morti America Latina, 150 000 morti Africa, un milione e 700 000 morti Afghanistan, un milione e 500 000 morti

Giorgio Colomba

Lun, 11/02/2019 - 16:58

L'ultimo crimine del comunismo è l'oblìo calato sopra tutti gli altri.

pasquale1058

Lun, 11/02/2019 - 16:58

dal 1953 percepisce il vitalizio da deputato,il vitalizio poi da Presidente,il vitalizio da senatore a vita,piu' tutti i privilegi.

maurizio.fiorelli

Lun, 11/02/2019 - 16:59

Bell'articolo sig. Giannino della Frattina, penso che anche il sig.GianPaolo Pansa ne sarà soddisfatto. Grazie

Ritratto di paràpadano

paràpadano

Lun, 11/02/2019 - 17:00

Potevate evitarmi la foto del soggetto, ero quasi riuscito a dimenticarlo, è stato il peggior comunista Italiano e ce lo hanno rifilato per sette lunghissimi anni come presidente d'Italia ha nominato governi a piacimento distrutto la nazione .Per favore dimentichiamolo, non è proprio persona da ricordare.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 11/02/2019 - 17:02

ma quale re siete tutti una massa di comunisti.papillon50 si, e voi li avevati messi l governo e li avete ancora al governo.

Libertà75

Lun, 11/02/2019 - 17:07

eppure esistono ancora molti negazionisti, li abbiamo anche qui sul forum, a loro modo, totalmente sovrapponibili ai nazisti.

ciccio_ne

Lun, 11/02/2019 - 17:10

perché il problema di questo paese non è stato il comunismo di per sé ma il komunismo d'accatto avanti dagli accattoni komunisti...ed il paese è una latrina

Ritratto di salrandazzo

salrandazzo

Lun, 11/02/2019 - 17:11

Ovvio, i vincitori scrivono sempre la storia. I fascisti hanno perso, e tutte le malefatte che li riguardavano direttamente o indirettamente sono emerse solo a distanza, man mano che la storia decantava. Mi pare pretestuoso tirare in ballo i trinariciuti e questo linguaggio da trincea. Ma, immagino, è in sintonia con i lettori.

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Lun, 11/02/2019 - 17:15

Nella giornata di commemorazione dei morti trucidati da Tito e dalla Brigate Garibaldi ho comunque apprezzato il permanere di una certa "sindrome di Stoccolma" tra i giornalisti anche non di sinistra, che si sono ben guardati -salvo alcuni casi- a ricordare con citazioni che sarebbero state opportune le dichiarazioni fatte all'epoca dal PCI e da Togliatti. Se ne sarebbe potuto prendere spunto per far notare che tra il PCI che allora difendeva gli stupratori jugoslavi e il PD che oggi difende gli stupratori negroislamici c'e' un elemento di continuita' trasmesso attraverso le generazioni successive di attivisti trinariciuti: l'odio per l'Italia.

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 11/02/2019 - 17:17

Articolo solamente perfetto. Grazie sig. Giannino, ma la verità ai trinariciuti compagni fa male.

Ritratto di .nonnaBelarda...

.nonnaBelarda...

Lun, 11/02/2019 - 17:21

paràpadano - ce lo hanno rifilato, sicuro? 22 aprile 2013 "I grandi elettori si sono alzati in piedi per applaudire il rieletto presidente della repubblica giorgio napolitano. Trentuno applausi, cinque interruzioni di napolitano. Tutti tranne i deputati e i senatori del M5S che si sono alzati, come annunciato, per rispetto, ma non hanno applaudito...Il discorso più ineccepibile e straordinario che io abbia mai sentito in 20 anni", ha commentato berlusconi."

Cheyenne

Lun, 11/02/2019 - 17:25

i catto-comunisti restano sempre LA VERGOGNA DELLA STORIA

Cheyenne

Lun, 11/02/2019 - 17:26

I CATTO-COMUNISTI SONO LA VERGOGNA DELLA STORIA

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 11/02/2019 - 17:26

Questo losco figuro andrebbe oscurato come si fa con i minori,coi quadratini colorati. È una questione di orgoglio nazionale.

carlottacharlie

Lun, 11/02/2019 - 17:27

I rossi non sbagliano. Sono nati nella mente e moralità.

01Claude45

Lun, 11/02/2019 - 17:28

Da "Alpino" ero iscritto al gruppo paesano. Quando ho saputo che ad una "Manifestazione"partecipava l'Anpi mi sono cancellato. Troppi "brutti ricordi", qui in Veneto, dei "partigiani rossi". In accordo totale con: Rottweiler Lun, 11/02/2019 - 16:54 Togliere per legge ogni contributo/ esenzione/ sgravio/ elargizione/ gratuita' a livello statale/ regionale/ provinciale/ comunale a queste zecche rosse di anpi.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Lun, 11/02/2019 - 17:33

La Storia ha già condannato il comunismo ed i comunisti soprattutto quelli che starnazzano in Italia. Hanno fatto più danni loro agli italiani che tutte le guerre e le malattie che hanno colpito gli italiani negli ultimi secoli. Se pensiamo ai sindacati che hanno distrutto l'industria e gli operai, se pensiamo ai politici che per trenta denari ci hanno fatto invadere dagli africani, se pensiamo a franceschiello che sta distruggendo la Chiesa cattolica Romana. E sono solo gli ultimi avvenimenti di un'ideologia marcia e spregevole che ovunque è arrivata al potere ha portato miseria fame e morte.

pardinant

Lun, 11/02/2019 - 17:33

Quello che spaventa, oltre al fatto in se per stesso che rafforza l'idea dell'assenza dell'anima nel genere umano, è l'ostinazione del negazionismo che tuttora viene perpetrato da non poche menti corrose da ideologie assassine perpetrate nei confronti del loro stesso Popolo considerato nemico se solo di pensiero diverso dal loro, in pratica, fascisti o nazisti della peggior specie.

Ritratto di Toscodiforavia

Toscodiforavia

Lun, 11/02/2019 - 17:34

Un paio di mesi fa chiedevo a "Il Giornale" : "Potreste per favore informare i lettori se la ANPI gode di sovvenzioni da parte dello Stato e se sì a quale titolo." Vorrei rinnovare la domanda.

steacanessa

Lun, 11/02/2019 - 17:35

Finalmente qualcuno che le canta ai maledetti comunisti! Comunismo e Islam giustificano la menzogna e l’assassinio per prendere il potere.

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 11/02/2019 - 17:37

Bene, bene, finalmente un pezzo di verità è venuta a galla!!! """ORA ASPETTA A Napolitano DIRE LA VERITÀ, DI CHIEDERE SCUSA DI TUTTE LE MENZOGNE GLI ITALIANI E SE NON DOVESSE FARLO, DENUDARLO DI TUTTI I SUOI AVERI E CONDANNARLO PER "TRADITORE DELLA PATRIA", CON LUI TUTTE LE ALTE CARICHE DEI GOVERNI PRECEDENTI ANCORA IN VITA"""!!! D`ora in poi, bisogna smantellare la rete che i comunisti hanno tesso, CIO:""" CHE TUTTI I DIRIGENTI STATALI, MILITARI E PARA STATALI CHE TUTT`ORA SONO IMPIEGATI ALLE DIPENDENZE STATALI, (CON TUTTO IL DANARO CHE HANNO RUBATO ALLA POPOLAZIONE), DEVONO LASCIARE IL LAVORO E DEVONO ESSERE DENUNCIATI PURE PER TRADIMENTO"""!!!

flip

Lun, 11/02/2019 - 17:45

tomani. ti sei dimentucato del bolscevici.(quasi avversari del komunisti) che sono stati sterminati da stalin. ma questa è un'altra storia.

maurizio-macold

Lun, 11/02/2019 - 18:05

Continuando di questo passo il massacro delle foibe, due o trecento mila persone, cancellera' gli orrori commessi dal fascismo di Mussolini e dal nazismo di Hitler. Signor GIANNINO DELLA FRATTINA, la storia non va riscritta, va semplicemente integrata con il massacro delle foibe. Niente negazionismo, ma presa di coscienza democratica e libera.

corivorivo

Lun, 11/02/2019 - 18:06

io vivo in toscana, terra di culiritti rossi. anni orsono quasi nessuno sapeva cos'erano le foibe. ora dicono che si tratta di propaganda sovranista! andè in mona...

Robertin

Lun, 11/02/2019 - 18:12

per cortesia, non fatemelo vedere più

Ritratto di Vincenzo Morganti

Vincenzo Morganti

Lun, 11/02/2019 - 18:13

La Storia fa sempre giustizia però, purtroppo, dopo molti, troppi anni. Un' altra considerazione: aspettarsi l' onestà intellettuale dai compagni è pura utopia.

Ritratto di SENIOR_84

SENIOR_84

Lun, 11/02/2019 - 18:25

Un Vessillo sacro, tenuto sempre alto. Da giovane (anni 68-71) sono stato Ufficiale dei Granatieri, e, data la mia altezza (195 cm), molto spesso ero l'Alfiere del Reggimento. Ora, tutte le volte che mi veniva affidata la Bandiera, regolavo la bandoliera (è la tracolla dove si infila la base dell'asta) il più corto possibile, affinché la Bandiera potesse garrire al vento il più alto possibile. E se tornassi indietro lo farei di nuovo.

gpetricich

Lun, 11/02/2019 - 18:39

Mi fa veramente male la non conoscenza della geografia di Micalessin nell'articolo di ieri, di Giannino della Frattina in questo e di Tajani nella sua dichiarazione di oggi. Parlano tutti di Istria e Dalmazia, ma si dimenticano di Fiume, che nulla aveva a che fare con le due regioni citate. E pensare che lo sapeva già anche Dante Alighieri. Fiume, all'epoca città di oltre centomila abitanti e terzo porto europeo per volume di merci, sede dei cantieri navali "Danubius", dove tra l'altro venne costruita la corazzata Santo Stefano, sede del silurificio Whitehead, tra i più importanti dell'epoca a livello europeo e mondiale, della manifattura tabacchi che all'epoca contava 1200 operai, ecc.

gpetricich

Lun, 11/02/2019 - 18:42

Mi fa veramente male la non conoscenza della geografia di Micalessin nell'articolo di ieri, di Giannino della Frattina in questo e di Tajani nella sua dichiarazione di oggi. Parlano tutti di Istria e Dalmazia, ma si dimenticano di Fiume, che nulla aveva a che fare con le due regioni citate. E pensare che lo sapeva già anche Dante Alighieri. Fiume, all'epoca città di oltre centomila abitanti e terzo porto europeo per volume di merci, sede dei cantieri navali "Danubius", dove tra l'altro venne costruita la corazzata Santo Stefano, sede del silurificio Whitehead, tra i più importanti dell'epoca a livello europeo e mondiale, della manifattura tabacchi che all'epoca contava 1200 operai, ecc. Fiume, l’Olocausta, bistrattata e dimenticata ancora oggi.

maurizio50

Lun, 11/02/2019 - 18:44

Bene sig. Della Frattina. Parole chiare, senza doppo sensi, parole che dovrebbero far vergognare i mistificatori che hanno sempre esaltato le bandiere rosse in danno degli Italiani.!!!

Ritratto di Svevus

Svevus

Lun, 11/02/2019 - 19:01

il comunisto napolitano deve solo vergognarsj del partito cui ha appartenuto responsabile di milioni di morti ! Quel partito oggi per il timore e la vergogna di aver massacrato milioni e milioni di esseri umani non si definisce più komunista ma..anti-fascista, liberal ( sic ! ), prokressista etc.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 11/02/2019 - 19:03

@salrandazzo - solito invasato di sinistra, che distingue i morti, quelli comunsiti tutti bravi ed eroi, tutti gli altri, anche se non appartenti alla politica, gisutiziati col vosrto plauso, perchè erano italiani. Giusto così? Vattene in Serbia.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 11/02/2019 - 19:03

Questo ex presidentee avrà mai messo un fiore o ricordato questo eccidio commesso dai suoi amici comunsiti?

silvano45

Lun, 11/02/2019 - 19:10

IL peggior presidente che il paese abbia avuto la storia da giudicarà se il suo operato è stato conforme alla costituzione italiana ma che sia un vero democratico....... lo dimostra la sua approvazione alla invasione sovietica dell'Ungheria una macchia indelebile,

silvano45

Lun, 11/02/2019 - 19:10

IL peggior presidente che il paese abbia avuto la storia da giudicarà se il suo operato è stato conforme alla costituzione italiana ma che sia un vero democratico....... lo dimostra la sua approvazione alla invasione sovietica dell'Ungheria una macchia indelebile.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 11/02/2019 - 19:24

comunisti... che orrore! oggi quelli li riconosci benissimo: sono proprio quelli che sostengono e votano per la sinistra, per il PD (o altri partiti minori del mondo sinistro, in tutti i sensi), e anche il M5S, dove sono appunto confluiti i delusi della sinistra :-) veramente da brividi ! se oggi dovessimo essere in una guerra civile, non li ammazzerei, no, non è necessario: dovrebbero vivere finchè campano, ma con indottrinamento ossessivi e compulsivi, a tal punto da preferire il suicido come unica alternativa :-)

Ritratto di falso96

falso96

Lun, 11/02/2019 - 19:35

Non si può imporre ad una mosca di non andare SEMPRE li sopra , anche se gliela togli ne andrà a cercare subito un'altra.

emigratodeluso

Lun, 11/02/2019 - 19:37

A parte il fatto che i "veri" partigiani sono quasi tutti morti, non capisco come le nuove leve rosse si possano permettere di sbandierare impunemente per cose che nemmeno conoscono. Sono sicuramente da punire come quei vigliacchi "veri" che tanti danni hanno fatto. Nel Veneto, la mia terra, "questi signori" sono noti per le ruberie fatte ai danni dei contadini/montanari e per gli efferati "assalti" causa di tante vittime e paesi bruciati. Si perché loro sparavano ai pochi tedeschi che passavano ma poi fuggivano in montagna per evitare le rappresaglie che erano ben note. Mia mamma mi diceva sempre : i ga sparà e i xe scapà. Questo hanno fatto gli "eroici partigiani" veneti. Purtroppo la storia l'hanno scritta loro e li dobbiamo ancora subire e mantenere.

Ritratto di asfodelo13

asfodelo13

Lun, 11/02/2019 - 19:52

SI EGR.PASQUALE 1058 LA VERGOGNA PIU'GRANDE è CHE SIA STATO ELETTO PRESIDENTE E CHE SUCCHI LA MAMMELLA DEI VITALIZI DAL 58 MA COME BEN SAI NON è L'UNICO. VORREI RICORDARE NELLA LOTTA CONTRO I CRIMINALI TITINI IL CONTRIBUTO DEL BATTAGLIONE BARBARIGO DELLA GLORIOSA X MAS.Il Barbarigo fu dislocato a Salcano, ove ebbe violenti scontri prima a Chiapovano e quindi sul Monte San Gabriele, riuscendo ad arginare momentaneamente gli avversari nella Battaglia di Tarnova.Molti morirono per l'onere della Patria.

Ritratto di gbbyron2007

gbbyron2007

Lun, 11/02/2019 - 19:57

Grazie per questo bellissimo e commovente articolo!!!!!!! Ci voleva.

27Adriano

Lun, 11/02/2019 - 20:05

essere vomitevole, falso e traditore.

Giorgio5819

Lun, 11/02/2019 - 20:22

Complimenti sinceri al Signor Della Frattina, ogni tanto fa piacere sentire parole chiare e pulite. Grazie.

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 11/02/2019 - 20:27

il trinariciuto è sempre in agguato ... ... ... per fortuna gli resta ancora poco da campare, anche se sempre troppo !!!

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Lun, 11/02/2019 - 20:40

Questo scarafaggio schifoso ancora in giro a piede libero?

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Lun, 11/02/2019 - 20:42

Per anni ha protetto tanti assassini rossi.

HARIES

Lun, 11/02/2019 - 20:55

Allora ha ragione Di Battista, quando dalla Annunziata ha perfettamente etichettato l'operato di Napolitano. Ma noi sappiamo che le "bestie" grame non muoiono mai. Come fare allora a liberarcene? Semplice: confinarle tutte su Pantelleria, aspettando l'alta marea e confidando in qualche motovedetta libica che li porti sulle loro spiagge.

GiovannixGiornale

Lun, 11/02/2019 - 21:10

Elkid, ci manchi, dicci qualcosa, illuminaci. Dacci la verità che in questo articolo manca, spiegaci perché gli infoibati avevano torto e gli infoibatori avevano ragione. Solo tu sai svelare questi misteri.

19gig50

Lun, 11/02/2019 - 21:26

uno dei peggiori.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Lun, 11/02/2019 - 21:37

E del presidente "più amato dagli italiani", tale pertini alessandro, non c'è niente da dire?

Ritratto di SENIOR_84

SENIOR_84

Lun, 11/02/2019 - 22:22

Da giovane (1968-1971) sono stato un Ufficiale dei Granatieri e, poiché ero il più alto (cm 195), sono stato l'Alfiere del Reggimento. Quando partecipavo alle cerimonie, accorciavo il più possibile la bandoliera (cioè la tracolla che regge l'asta della Bandiera) affinché la Bandiera potesse garrire il più in alto possibile (data la mia altezza la Bandiera sventolava almeno a tre metri di altezza, forse di più).

robylella

Lun, 11/02/2019 - 22:27

Quand'è che crepa questa maledetta mummia piena di mxxxa ideologica ... Le foibe dell'inferno ti aspettano insieme ai tuoi compari dell'anpi!

uberalles

Lun, 11/02/2019 - 22:56

salrandazzo- nella Sua esposizione c'è un errore di fondo: al fascismo, che aveva perduta la guerra sono stati attribuiti delitti e infamie di ogni colore, mentre i "gloriosi" partigiani sono stati ricoperti di gloria e soldi, tanti soldi, di cui parecchi rubati agli sconfitti. Gli intrepidi partigiani colpivano a sorpresa e scappavano, pazienza se le rappresaglie, peraltro previste, colpivano civili innocenti: è la guerra, dicevano. Anche il compagno ercole ercoli (Togliatti) soleva dire "tanto peggio. tanto meglio", i morti civili faranno insorgere senso di vendetta fra la popolazione...Un'ultimo biasimo a Pertini, non fosse altro per avere conferita un'onorificenza a quella belva sanguinaria di Tito, che il diavolo se lo porti all'inferno!

Ritratto di Fanfulla

Fanfulla

Lun, 11/02/2019 - 23:01

Verme schifoso, non hai mai lavorato UN MINUTO IN VITA TUA, hai vissuto a sbafo sulla pelle degli Italiani ed ancora parli ??? Il giorno che creperai mi faro' una bottiglia di champagne!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 11/02/2019 - 23:03

@GiovannixGiornale - è rimasto senza parole. Ha esaurito le sue fesserie quotidiane. Attendi domani, vedrai che si rifà vivo. Sicuro. Ormai è il gioppino del giornale.

oracolodidelfo

Lun, 11/02/2019 - 23:21

Giannino Della Frattina, da tempo, su questo giornale, non si leggeva un articolo così bello. Complimenti! A proposito: non potrebbe scrivere della Volante Rossa e della vicenda Giuseppina Ghersi, bambina tredicenne, trucidata il 30 aprile 1945 da orchi partigiani?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 12/02/2019 - 00:16

Lo spread sale per colpa del vomitevole Napolitano.

gpl_srl@yahoo.it

Mar, 12/02/2019 - 07:21

e pensare che ci costa oltre un milione di euro all' anno!